Rubrica — Editoria Toscana

Firenze, niente strada intitolata a Montanelli

Cocollini e Bussolin (Lega): "Il PD nega l'intitolazione di una strada al più grande giornalista italiano del '900"


"Sono molto dispiaciuto. Oggi in Consiglio comunale si è persa un'importante occasione". Così il consigliere della Lega Emanuele Cocollini dopo la bocciatura del suo ordine del giorno per intitolare una strada della città a Indro Montanelli.

"Dopo l'episodio della statua vandalizzata a Milano, era l'occasione giusta per rendere omaggio al più grande giornalista italiano del '900, ma come al solito il PD ha messo l'ideologia davanti a tutto – aggiunge Cocollini – Torno ad esprimere un grazie al sindaco di Fucecchio Spinelli per le parole spese a difesa del suo illustre concittadino. Purtroppo, il suo collega di schieramento politico Nardella non ha la sua stessa onestà intellettuale, e con lui la maggioranza che lo sostiene a Palazzo Vecchio. Peccato".
“Rammarica l’incapacità della maggioranza - dichiara il Capogruppo della Lega Federico Bussolin - di valorizzare il contributo culturale che Montanelli ha portato al nostro paese. Come Lega - conclude Bussolin - continueremo la nostra battaglia di cultura e di libertà contro una politica ideologica e prevenuta, che fa solo danno a Firenze”.

Redazione Nove da Firenze