Firenze Marathon 2019: il percorso strada per strada

Domenica 24 novembre l'edizione numero 36, con partenza (alle 8,30) e arrivo in zona Duomo. Previsto il passaggio in Lungarno Diaz ma dovrebbe esserci un aggiustamento perché è chiuso per i lavori alla voragine. Tramvia: T1 regolare, T2 interrotta dalle 8,30 alle 9,30 tra Unità e Ponte all'Asse. Linee Ataf deviate. Top atleti in gara


Domenica 24 novembre torna la Asics Firenze Marathon, giunta all'edizione numero 36. La seconda maratona in Italia per numero di partecipanti, la seconda in Italia per numero di iscritti (per ora sono oltre 9mila), ancora una volta punto di riferimento per tutto il movimento podistico toscano e non solo. Partenza alle 8.30 da piazza Duomo dove è situato anche l’arrivo, preceduta di 3 minuti dallo start della gara per diversamente abili in handy bike. Questo il percorso strada per strada.

PIAZZA DUOMO - Partenza

VIA MARTELLI, VIA CAVOUR, PIAZZA S.MARCO, VIA LA PIRA, VIA LA MARMORA, VIALE MATTEOTTI, PIAZZALE DONATELLO, VIALE MATTEOTTI, PIAZZA DELLA LIBERTA’, VIALE LAVAGNINI, VIALE STROZZI, VIALE FRATELLI ROSSELLI, PIAZZALE DI PORTA AL PRATO VIA DEL PONTE ALLE MOSSE, VIA PAISIELLO, VIA DELLE CASCINE, PIAZZALE DELLE CASCINE, VIALE DELL’AERONAUTICA, PIAZZALE DELL’INDIANO, VIALE WASHINGTON, PIAZZALE KENNEDY, VIALE LINCOLN, VIALE DEL NARCISO, VIALE DELLA CATENA, VIALE DELLA TINAIA, PIAZZALE KENNEDY, VIALE DELL’INDIANO, VIALE,DEL,PEGASO, VIALE DELL’AERONAUTICA, PIAZZALE DELLE CASCINE, VIALE DEGLI OLMI, PIAZZALE JEFFERSON, VIALE DEL VISARNO, VIA DEL FOSSO MACINANTE, VIALE F.LLI ROSSELLI, PONTE ALLA VITTORIA, PIAZZA GADDI, VIA DELLA FONDERIA, LUNGARNO SANTA ROSA, LUNGARNO SODERINI, LUNGARNO GUICCIARDINI, PIAZZA FRESCOBALDI, BORGO SAN JACOPO, PONTE VECCHIO, LUNGARNO ARCHIBUSIERI, PIAZZA DEL PESCE, LUNGARNO DEI MEDICI, PIAZZA DEI GIUDICI, LUNGARNO DIAZ, PONTE ALLE GRAZIE, LUNGARNO SERRISTORI, PIAZZA POGGI, LUNGARNO CELLINI, PONTE SAN NICCOLO’, LUNGARNO PECORI GIRALDI, PIAZZA PIAVE, LUNGARNO DELLA ZECCA VECCHIA, PIAZZA CAVALLEGGERI, LUNGARNO ALLE GRAZIE, VIA DEI BENCI, CORSO DEI TINTORI, VIA MAGLIABECHI, PIAZZA SANTA CROCE, VIA VERDI, VIA GHIBELLINA, VIALE GIOVINE ITALIA, PIAZZA PIAVE, LUNGARNO PECORI GIRALDI, LUNGARNO DEL TEMPIO, LUNGARNO COLOMBO, LUNGARNO ALDO MORO, VIA DELLA CASACCIA, LARGO MONZANI, VIA ARETINA, VIA DI SAN SALVI, VIA CHIARUGI, VIA DI CREDI, VIA MANNELLI, PIAZZA VASARI, PONTE DEL PINO, VIA DEL PRATELLINO, VIA CAMPO D’ARRIGO, LARGO GENNARELLI, VIALE MALTA, VIALE FANTI, VIALE PAOLI, VIALE NERVI, VIALE FANTI, VIALE VALCAREGGI, STADIO ATLETICA(passaggio all’interno dello stadio di atletica), VIALE FANTI (giro lato Volturno –Calatafimi–Mamiani), VIALE CIALDINI, VIALE DE AMICIS, CAVALCAVIA DELL’AFFRICO, PIAZZA ALBERTI, VIA PIAGENTINA, VIA ANGELICO, VIALE DUCA DEGLI ABRUZZI, VIALE GIOVINE ITALIA, VIA DELL’AGNOLO, VIA SANTA VERDIANA, PIAZZA GHIBERTI (GIRO DELLA PIAZZA INTORNO AL MERCATO DI SANT’AMBROGIO), LARGO ANNIGONI, VIA DELLA MATTONAIA, BORGO LA CROCE, PIAZZA SANT’AMBROGIO, VIA PIETRAPIANA, PIAZZA SALVEMINI, VIA DELL’ORIUOLO, PIAZZA DUOMO, VIA DEI SERVI, VIA DE’ PUCCI, VIA RICASOLI, PIAZZA SAN MARCO, VIA CAVOUR, VIA MARTELLI, PIAZZA DUOMO (giro lato Ricasoli Servi–Oriolo), VIA DEL PROCONSOLO, PIAZZA SAN FIRENZE, VIA DEI LEONI, VIA DELLA NINNA, PIAZZALE DEGLI UFFIZI, VIA LAMBERTESCA, BORGO SANTISSIMI APOSTOLI, PIAZZA SANTA TRINITA, VIA TORNABUONI, LUNGARNO CORSINI, PIAZZA GOLDONI, LUNGARNO VESPUCCI, VIA CURTATONE, VIA MONTEBELLO, PIAZZA OGNISSANTI, BORGO OGNISSANTI, PIAZZA GOLDONI, VIA DELLA VIGNA NUOVA, VIA TORNABUONI, PIAZZA SANTA TRINITA, VIA DELLE TERME, VIA POR SANTA MARIA, VIA VACCHERECCIA, PIAZZA SIGNORIA, VIA CALZAIUOLI, PIAZZA DUOMO

PIAZZA S.GIOVANNI - Arrivo.

Come visto è previsto il passaggio in Lungarno Diaz ma dovrebbe esserci un aggiustamento perché è chiuso per i lavori alla voragine.

TRAMVIA E BUS. In occasione della Maratona, dalle 8.30 alle 9.30, la linea T2 della tramvia sarà interrotta tra le fermate Unità e Ponte all'Asse per consentire il passaggio dei corridori. Un bus collegherà le fermate Ponte all’Asse (T2) e Leopoldo (T1) garantendo il servizio da e per l'Aeroporto. Le fermate T2 Redi, Belfiore, Rosselli, Alamanni e Unità non saranno attive e non saranno servite da bus sostitutivi perché il tratto coinvolto sarà chiuso anche al traffico veicolare. La linea T1 sarà invece regolare e senza interruzioni.

Tutti gli autobus Ataf interessati dal percorso subiranno naturalmente deviazioni. Alcuni, ad esempio il C3 non effettueranno servizio fino al primo pomeriggio. Consigliabile consultare il sito Ataf. 

Tante anche le attività di contorno, come la Ginky Family Run di 2,2 km, che si terrà il sabato mattina con partenza alle 9, e la HUAWEI staffetta 3x7k - Firenze Charity Run, che partirà alle 10.30 sempre con logistica e villaggio in Piazza Gui alle Cascine, davanti al teatro del Maggio Musicale. Circa 2500 saranno i volontari lungo il percorso; un centinaio i pace-maker coordinati dalla Fulvio Massini Consulenti Sportivi. 

"La maratona é una manifestazione di grande richiamo internazionale - ha dichiarato l'assessore allo sport Cosimo Guccione - tengo a ringraziare i circa 2500 volontari che sono l'anima vera di questo evento insieme agli organizzatori che tutto l'anno fanno un lavoro strepitoso per organizzare al meglio una delle giornate piú belle dello sport in città. Gli organizzatori hanno lavorato per ridurre al minimo i disagi - ha concluso - Non dimentichiamo che la maratona é un evento sportivo molto importante perché si inserisce in un periodo di bassa stagione per Firenze. Inoltre permette a tutti di vivere la nostra città, per un giorno, in maniera diversa”.

DATI TECNICI. Il numero degli iscritti come accennato al momento ha superato le 9mila unità (di cui oltre 3mila stranieri) il che conferma la gara fiorentina come la seconda più partecipata d’Italia nel 2019. Parliamo, vale la pena di ricordare, solo di maratoneti, in quanto gli organizzatori hanno confermato la scelta di non far disputare nel giorno della maratona nessun altro tipo di manifestazione su percorsi diversi o ridotti, unica eccezione la gara riservata alle carrozzine per i diversamente abili, che prenderà il via 3 minuti prima della maratona sullo stesso percorso. C’è ancora la possibilità di incrementare il numero degli iscritti in quanto le iscrizioni riapriranno nelle giornate di venerdì 22 e sabato 23 per chi si iscrive direttamente al Marathon Expo, presso la Stazione Leopolda, via Fratelli Rosselli 5. Ora l’attesa e la curiosità è vedere quanti si schiereranno effettivamente al via. La Firenze Marathon è uno degli eventi con minor differenziale tra partiti e arrivati al traguardo. Ad esempio lo scorso anno erano stati 7585 i classificati ufficiali nel tempo limite di sei ore e 15 mentre erano partiti in 7905.


TOP RUNNERS

GARA MASCHILE
Fulvio Massini, responsabile tecnico da sempre dell’Asics Firenze Marathon, come sempre ha allestito un cast di atleti di ottimo livello. Uno su tutti, il candidato numero uno al successo finale, sembra essere il keniano Asbel Kipsang che nel 2016 a Seoul ha corso la sua miglior maratona in 2h07’30”, ha quindi nelle gambe e nella testa la possibilità di diventare il più veloce di sempre alla maratona di Firenze. Attenzione, già ci aveva provato, perché è bene sottolineare che ha vinto, all’esordio sulla distanza, l’Asics Firenze Marathon nel 2014 con l’eccellente 2h09’55”.
Torna con tanta voglia di rivincita anche il 31enne marocchino Hicham Bofars, secondo classificato nel 2018 a Firenze in 2h12’16”, suo nuovo primato personale. Tre maratone in carriera sempre e solo l’Asics Firenze Marathon: 2014, 2015 e 2018.
Nella sfida vi sarà anche l’etiope Gereme Azmeraw Mengistu con primato personale di 2h12’27” firmato a novembre 2016, e l’etiope Nigussie Sahlesilassie Bekele vincitore della maratona di Stoccolma a giugno 2019 con il primato di 2h10’10”.
Ancora colori del Kenya con Gilbert Kipleting Chumba che conosce bene l’Italia ed i successi che si possono ottenere. E’ stato infatti primo alla Treviso Marathon sia nel 2018 (2h12’19” pb) che nel 2019. Kirui Peter Cheruiyot ha uno dei tempi migliori al mondo in half marathon dove vanta 59’22” fatto a Praga nel 2014 e anche in maratona ha avuto un ottimo trascorso: 2h06’31” nel 2011 a Francoforte la sua miglior prestazione e nel seguire degli anni comunque valide prestazioni e ottimi piazzamenti più volte anche nella top ten della New York Marathon.
Marocco ancora sugli scudi con Hicham Amghar vincitore nel 2018 in 1h00’23” della mezza maratona di Marrakech e ora all’esordio sulla distanza di maratona e da Tariq Bamaarouf che vive e si allena in Italia da anni e ha un pb di 2h16:36.
Italia rappresentata dal siciliano Alessio Terrasi (Gp Parco Apuane) Campione Italiano Assoluto di Maratona nel 2018 a Ravenna con 2h19’14” e da Ahmed Nasef, origini marocchine, un vero stakanovista con decine di maratone in bacheca la migliore delle quali fatta nel 2012 in 2h10’59”. L’anno scorso a Firenze si è piazzato 8°, anche lui è stato Campione Italiano di Maratona nel 2016.
A rappresentare la Toscana c’è tra gli altri anche Massimo Mei, vincitore di una Notturna di San Giovanni.

GARA FEMMINILE
Gara femminile che vede nell’etiope Tefera Dinknesh Mekash la più veloce sulla carta grazie al personale di 2h23’12” fatto a Francoforte nel 2015 quando si piazzò seconda. Sarà sicuramente avvincente la sfida con la connazionale etiope Amelework Bosho Fekadu, personal best di 2h32’39” e con la keniana Viola Yator che ha 2h30’03”. Occhio anche alla keniana Salina Jebet vincitrice in 2:31:06 dell’Astana Marathon (Kazakhstan) nel 2018.
Al via anche la campionessa mondiale di ultramaratona dei 100 km Nikolina Sustic, vincitrice anche per cinque volte consecutive della 100km del Passatore. Quest’anno ha ritoccato il primato personale a Padova in 2h37’55” e ha corso l’ultima maratona a Verona domenica scorsa vincendo in 2h 41’05”. Quest’anno ha corso già 7 maratone tutte sul filo delle 2h40’. Nel 2018 a Firenze si è piazzata in quarta posizione in 2h41’51”, allora suo primato personale.
Arriva dal Burundi e ha solo 21 anni Elvanie Nimbona e alla Maratona di Padova di quest’anno si è piazzata seconda in 2h30’28.
Torna Fatna Maraoui (Esercito), più volte in nazionale azzurra, che ha come primato personale 2h30’50” fatto a Valencia nel 2015 e che era stata seconda all’Asics Firenze Marathon nel 2016 con 2h30’52”, a soli 2” dal primato personale. Italia rappresentata anche da Elisa Stefani (Brancaleone Asti), nona quest’anno alla Maratona di Praga in 2h33’36” e dalla vicentina Maurizia Cunico (Atl. Casone Noceto) che vanta 2h47’54” nel 2016, torna a Firenze per la quarta volta: migliore delle italiane l’anno scorso, ottava, così come nel 2017, mentre e nel 2016 si era piazzata 6à.
Esordio per l’ucraina Jess Piasecki che ha un buon personale sulla mezza maratona. In Repubblica Ceca a Usti Nad Labem in settembre di quest’anno ha corso in 1h 11’34”.

AGGIORNAMENTO PERCORSO DEL 22 NOVEMBRE

Dato che, come scritto nell'articolo di ieri, la parte finale di Lungarno Diaz è chiusa per lavori alla "voragine" e non è transitabile, il percorso originariamente pensato è stato naturalmente modificato. Eccolo, come comunicato oggi da Palazzo Vecchio: 

invece di PIAZZA DEI GIUDICI, LUNGARNO DIAZ, PONTE ALLE GRAZIE...

sarà PIAZZA DEI GIUDICI, LUNGARNO DIAZ, PIAZZA MENTANA, VIA MALENCHINI, VIA DEI BENCI, PONTE ALLE GRAZIE...

In pratica, una piccola naturale deviazione per evitare il tratto del Lungarno Diaz interessato dai lavori.

Redazione Nove da Firenze