Firenze, la raccolta dei rifiuti sarà sempre più porta a porta

foto Agenzia Dire

L'assessore Giorgetti: "In estate ci sarà una rivoluzione. Creato con Alia un gruppo tecnico per pianificare". Sulle reti arancioni vicino alla tramvia: "Se le ditte non le tolgono, tra breve andrò io con il sindaco..."


(DIRE) Firenze, 13 feb. - Sulla raccolta dei rifiuti, tema che a Firenze abbraccia anche le criticità legate allo svuotamento dei bidoni nelle ore di punta del traffico, "in estate ci sarà una rivoluzione". Lo annuncia l'assessore alla Mobilità, Stefano Giorgetti, intervenendo a 'Lady Radio', dove anticipa alcune novità: "In estate cambierà il sistema di raccolta, verrà fatto il porta a porta, saranno cambiati dei cassonetti". In Comune con Alia "abbiamo già fatto una riunione e creato un gruppo tecnico per seguire e pianificare" le modifiche.

LE RETI ARANCIONI ACCANTO ALLA TRAMVIA. "Non aspetteremo le ditte: andremo a breve io e il sindaco" Dario Nardella "a togliere le reti, se non lo faranno loro. Lo avevamo già in parte programmato, poi ci hanno promesso che faranno quanto prima tutte le pratiche". La pazienza di Giorgetti e del Comune di Firenze è finita: accanto alla fermata 'Belfiore' della linea 2 del tram ci sono ancora le reti arancioni tipiche dei cantieri e Palazzo Vecchio vuole siano tolte in tempi rapidi. "Entro dieci giorni", scandisce l'ultimatum Giorgetti sempre a 'Lady Radio', pronto ad intervenire personalmente con il primo cittadino se la scadenza non sarà rispettata. Ma cosa è successo? "C'è una normativa da rispettare", con una sua "procedura: le ditte devono consegnare all'amministrazione comunale anche quelle aiuole, che le prende in carico. Ma per far questo occorre tutta la documentazione e ancora" le aziende costruttrici "non l'hanno completata".

Redazione Nove da Firenze