Chat dei videogiochi nel mirino della Postale

Operazione della Questura di Firenze


La Polizia postale di Firenze, nell’ambito di indagini al contrasto della pedopornografia online, ha registrato un crescente aumento dei reati di adescamento in danno di minori attraverso l’utilizzo di giochi online.

Inizialmente gli adulti conquistano la fiducia dei minori partecipando alle chat dei videogiochi e poi si spostano su altre piattaforme di messaggistica privata per richieste più esplicite dal contenuto sessuale.

È emerso che allo scopo di ottenere file, video e foto di nudo dei loro interlocutori minorenni, gli adulti abbiano talvolta offerto ricariche utili all’acquisto dei cosiddetti skin, aggiornamenti del gioco che consentono un miglioramento della grafica, audio e di altri servizi che agevolano il giocatore ad avanzare nel gioco.

Redazione Nove da Firenze