Rubrica — Spettacolo

Firenze, altri 200mila euro per sostenere teatri e cinema chiusi

Assegnata la seconda tranche di finanziamenti previsti dal bando dell’Inverno Fiorentino


A 18 teatri e sale chiuse della città, in forte difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria, sono stati assegnati 200 mila euro derivanti dal bando dell’Inverno Fiorentino. Si tratta della seconda tranche di ristori dopo una prima di 150 mila euro destinati alle associazioni che organizzeranno eventi completamente digitali.

“Un gesto piccolo ma significativo - commenta l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi - per i teatri e le sale di spettacolo chiuse da mesi a causa della pandemia e in grave difficoltà economiche, in attesa di poter di nuovo sedersi dal vivo davanti a un palco”.

Potevano partecipare all’avviso i soggetti senza scopo di lucro che gestiscono sale teatrali e di spettacolo all’interno della città di Firenze attualmente chiuse al pubblico e che necessitano con urgenza di un sostegno economico per far fronte alle spese generali e di personale per il loro funzionamento. Ai richiedenti poteva essere riconosciuto un contributo economico massimo di 15.000 euro sulla base delle spese sostenute nel corso dell’anno 2020, appositamente documentate, e all'entità della programmazione dell'anno 2019. Tra i beneficiari ci sono teatro di Rifredi, teatro Puccini, Nelson Mandela Forum, FLOG, teatro Florida, teatro di Cestello, teatri d'imbarco, l’Affratellamento di Ricorboli, Lyceum, Lumière e altri. 

Redazione Nove da Firenze