Fidi Toscana, 9 milioni per la creazione di nuove imprese

Riapre il bando per il microcredito a tasso zero. La misura ha favorito in questi anni la nascita di oltre 2200 imprese


Firenze 8 gennaio 2020 - Oltre nove milioni di euro per sostenere la creazione di nuove imprese.

E’ l’opportunità fornita dal nuovo bando della Regione riaperto lo scorso 4 gennaio e gestito dal RTI “Toscana Muove” con capofila Fidi Toscana.

“La misura è rivolta micro e piccole imprese (e professionisti) costituite in prevalenza da giovani (sotto i 40 anni), da donne oppure da lavoratori che usufruiscono di ammortizzatori sociali – spiega Lorenzo Petretto, Presidente di Fidi Toscana -. Possono presentare domanda sia le persone fisiche che intendono avviare una impresa entro i successivi sei mesi, sia le imprese già costituite da non oltre due anni”.

Si tratta di finanziamenti a tasso zero per un importo massimo di € 24.500 pari al 70% dell’investimento sostenuto per l’avvio dell’attività, compresa una quota di spese correnti. I beneficiari possono ottenere un anticipo pari al 40% dell’importo ammesso senza presentazione di giustificativi di spesa e senza rilasciare garanzie. Il rimborso inizia dalla fine del secondo anno ed avviene nei successivi cinque. I beneficiari usufruiscono anche di una attività di tutoraggio, prestato dal RTI “Toscana Muove”, per lo sviluppo del progetto e l’analisi e risoluzione di eventuali criticità.

“La misura, ora riaperta dopo la sospensione avvenuta a settembre scorso – ricorda Italo Romano, direttore generale di Fidi - ha consentito fino ad oggi di supportare la nascita di oltre 2200 imprese a cui sono stati concessi finanziamenti per oltre 46 milioni, in prevalenza nel settore del commercio, della ristorazione e dei servizi alla persona”.

La domanda è presentabile con modalità “a sportello” dal sito “toscanamuove.it”, dove si trovano anche tutte le informazioni ed i contatti per eventuale assistenza.

Redazione Nove da Firenze