Festa della Finanza critica con don Alessandro Santoro al Galluzzo

Sabato 28 settembre per i 10 anni di Mag Firenze appuntamento con la finanza rivoluzionaria: le persone sono più importanti del denaro. Eventi, cibo e musica dalle 10 del mattino a tarda sera


Offrire prestiti agli esclusi del sistema bancario senza interessi né garanzie. Era questa l'utopia che nel 2008 diede vita al progetto di Mag Firenze, una cooperativa finanziaria mutualistica autogestita, divenuta oggi una realtà consolidata che ha raccolto 697.000 euro e che vede i 1.013 soci - bastano 25 euro per aderire al progetto - accompagnare 230 persone e piccole imprese per un totale complessivo di 893.000 euro prestato a tasso zero e con piani di rientro semplicemente umani (info: www.magfirenze.it; qui le storie https://www.magfirenze.it/prestiti/realta-finanziate/).


Sabato 28 settembre, a dieci anni di distanza, Mag Firenze organizza la "Festa della Finanza critica - Insieme per un’economia di giustizia" nell'area delle feste di viale Tanini, al Galluzzo, dalle 10 del mattino a tarda sera. Una giornata aperta a tutti coloro che volessero annusare, scoprire, praticare un esperimento finanziario radicale e ambizioso, fondato sul microcredito e in grado di rivoluzionare la vita di molti perché basato sulle relazioni e non sul mero scambio di denaro. Un esempio su tutti: l'Assemblea che decide i prestiti include chi i prestiti li ha chiesti.

"Grazie al suo livello di innovazione finanziaria e alle sperimentazioni virtuose compiute in questi anni, MAG Firenze è ancora un'esperienza unica nel panorama finanziario mondiale" - ha detto presentando la giornata Francesco Festini, tra i promotori di Mag Firenze. "Sabato 28 settembre raccontiamo come abbiamo costruito un modello concreto e sostenibile di economia. Un'economia che persegue la mutualità, la giustizia e la redistribuzione delle risorse finanziarie; che ribalta l'ottica dominante e rifiuta la riproduzione di denaro dal denaro e afferma la centralità della persona e della sua dignità in ogni processo economico".

L'appuntamento per la "Festa della Finanza critica - Insieme per un’economia di giustizia" è nelle intenzioni degli organizzatori una giornata ricca di musica, cibo, riflessioni dedicate a quell'idea utopica e pazzesca che oggi è una realtà autorizzata e ben radicata nel territorio della provincia di Firenze e non solo. Al progetto lanciato dal Fondo Etico della Comunità delle Piagge si sono aggiunte nel tempo altre realtà: Il Raggio, Progetto Seme, MicroQ1, MicroQ5 a Firenze, Micropoli (zona Empoli/Avane) e Microcrediamoci (Livorno) oltre a molti nodi territoriali in grado di dare informazioni e sostenere le richieste di prestito.

La festa inizia sabato alle 10 con l'apertura degli stand delle associazioni di microcredito e delle tante realtà sostenute e finanziate da Mag Firenze, mentre il "CamminaMag" alle 10.30 accompagnerà i più curiosi in un percorso itinerante nel quartiere per scoprire, attraverso letture e racconti dei protagonisti, le storie e il contesto in cui nasce questa esperienza di finanza alternativa.

Dopo il buffet (ore 13), verrà proiettato il film Punishment Island di Laura Cini (ore 14.30) e a seguire i Prima Materia si esibiranno in concerto (ore 15.30).
"Rivoluzioniamo la finanza" è il titolo del dibattito (ore 17.30) che vedrà protagonisti la giornalista ed esperta di cooperazione internazionale Nicoletta Dentico, Roberto Spini di Attac Firenze e Alessandro Santoro, prete, ideatore e animatore del Fondo Etico delle Piagge prima e di Mag Firenze poi. Al centro della discussione i motivi per cui dal denaro non si può fare altro denaro; perché il denaro non si vende e non si compra, ma si distribuisce; e soprattutto perché le persone sono più importanti del denaro, sembrerà banale ma nel sistema tradizionale non è così e in molti, i più fragili, ne pagano le conseguenze.
Nel corso della giornata sono previsti giochi e animazioni per i bambini con "Scuola in natura" e giri in carrozza con "I Cocchieri di’ Chianti". Alle ore 19.30 aprirà il ristorante con menù anche per vegetariani o vegani e alle 21.30 gli Ivanoska canteranno De André unplugged.

"Ci sembra bello, naturale e quasi doveroso, festeggiare questo avventuroso inizio a dieci anni di distanza; vogliamo farlo assieme a tutti i nodi territoriali, ai gruppi di microcredito, alle realtà finanziate, a tutti i nostri compagni di viaggio, fratelli maggiori e soci" - ha aggiunto Sergio Chiacchella sempre di Mag Firenze. "Vogliamo anche che la festa sia per tutti quelli che vorranno esserci oltre che un momento di festa, una sorta di esperimento, di laboratorio di idee, nuove e consolidate, da riproporre nel tempo. Festeggiamo insieme, convivialmente e gioiosamente, condividendo i risultati, le problematiche, gli obiettivi futuri e le difficoltà che si incontrano sempre ad andare "in direzione ostinata e contraria" Perché anche la realizzazione, sempre in divenire, della nostra utopia concreta dimostra che un altro mondo è possibile".

Info
Mag Firenze
Cooperativa finanziaria mutualistica e solidale
info www.magfirenze.it - info@magfirenze.it
Fb Festa della finanza critica

Redazione Nove da Firenze