Export vivaismo pistoiese +14%

Mati (Confagricoltura) “Siamo ai fatturati del periodo pre crisi, ci auguriamo crescita anche in Italia. Ma non cantiamo vittoria, un anno non è fatto di un solo trimestre”


Pistoia, 22 luglio 2019 - “I risultati del primo trimestre del Monitor dei distretti fanno ben sperare. Il +14% fatto registrare dal Distretto vivaistico di Pistoia sul valore delle vendite all’estero non ci deve però far cantare vittoria perché purtroppo un anno non è fatto di un solo trimestre. Comunque il segnale di ripresa continuo che viene registrato è indicativo sia di una riconosciuta produzione di qualità che di un recupero di fatturati che contraddistinguevano la nostra attività nel periodo pre crisi. La nostra preoccupazione è che questi fatturati possano crescere soltanto su mercati internazionali e languiscano nei mercati locali. Per questo motivo il nostro augurio è che a questo trend positivo registrato all'estero segua un altrettanto aumento per ciò che riguarda le vendita anche in Italia. Perché questo avvenga non basta il solo Bonus verde, occorre recuperare la cultura del verde pubblico allineandola a quella europea.”

E' quanto dichiarato da Francesco Mati, presidente della Sezione Prodotto Vivaistico di Confagricoltura Toscana che commenta così il Monitor dei Distretti della Toscana, realizzato dalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo.

Redazione Nove da Firenze