Expo 2015: una delegazione di calciatori dell’ACF Fiorentina visita il Villaggio di Save the Children

Un folto gruppo in rappresentanza di tutta la Fiorentina ha partecipato a un breve workshop di formazione.


Dopo la splendida vittoria in campionato sul terreno del Meazza, che porta la squadra viola in testa alla classifica di calcio di seria A Tim dopo 17 anni, insieme all’Inter, una folta delegazione di calciatori della Prima Squadra, del settore Giovanile e della Fiorentina Women’s FC, ha visitato oggi il Villaggio di Save the Children a Expo Milano 2015.

Il Villaggio, che ha già ospitato negli scorsi mesi migliaia di bambini, famiglie e visitatori, è dedicato al tema della malnutrizione e del diritto all’accesso al cibo per tutti i bambini del mondo e richiama i luoghi del mondo, dove l’Organizzazione è attiva. Attraverso installazioni ed esperienze sensoriali e interattive i visitatori possono identificarsi con la vita di un bambino nato e vissuto in contesti di povertà o emergenza e provare a cambiarla, “Be the Change”, come recita lo slogan del Villaggio.

In quest’occasione anche i calciatori della Fiorentina hanno assunto una nuova identità e sono “rinati” in un altro luogo del mondo, diventando Bayutu, un bambino etiope, e Tarek, siriano, per conoscere le condizioni di vita in quei luoghi e affrontare le stesse difficoltà che quei bambini vivono quotidianamente. Un momento di formazione e approfondimento guidato dagli educatori di E.D.I – partner di Save the Children, con la partecipazione dei bambini della Scuola Media G. Schiapparelli di Origgio (Varese), che li ha portati a scoprire come, grazie anche al loro impegno in prima linea nel sostegno all’Organizzazione, sia possibile cambiare la vita di migliaia di bambini in molti paesi del mondo.

Dal 2010 a oggi, infatti, l’ACF Fiorentina, nell’ambito del sostegno alla campagna Every One di Save the Children contro la mortalità infantile, ha finanziato progetti di salute materno-infantile in Etiopia, tra cui la costruzione del blocco pediatrico e diagnostico dell’ospedale di Karat nel distretto di Konso, la fornitura di 3 ambulanze, di farmaci e vaccini, e la formazione degli operatori sanitari locali.

Anche quest’anno, tutta l’ACF Fiorentina, con i calciatori della prima squadra e l’allenatore come

testimonial della campagna Every One, saranno al fianco di Save the Children a partire dal prossimo 12 ottobre fino al 1 novembre, in un intenso mese di mobilitazione, sensibilizzazione e raccolta fondi che li vedrà protagonisti insiemi alla Società per “dare un calcio” alla mortalità infantile.

Tra i calciatori presenti in rappresentanza della Prima Squadra Davide Astori, Khouma El Babacar, Jaime Baez, Federico Bernardeschi, Abdou Diakhaté, Ciprian Tatarusanu, per il Settore Giovanile Filippo Artioli, Zamble Bi Denson, Alessio Militari, Pier Luigi Pinto, Giacomo Satalino, per la Fiorentina Women’s FC Greta Adami e Lisa Ek. Ha partecipato alla visita anche il Commissario Unico di Expo 2015 Giuseppe Sala che ha incontrato i calciatori e i bambini presenti al Villaggio. 

Redazione Nove da Firenze