Ex Meccanotessile: oggi il via ufficiale ai lavori per il nuovo giardino

Il giardino si trova tra via Santelli e via Cocchi


FIRENZE- Hanno preso oggi il via ufficiale i lavori per il nuovo Giardino dell’ex Meccanotessile. Dopo la bonifica bellica e le indagini magnetiche e gravimetriche, è partita la prima parte della realizzazione vera e propria delle opere, con il primo scavo necessario sia per la definitiva esclusione della presenza di residuati, sia per modellare la superficie e creare i piani di appoggio delle massicciate per i vialetti e per la fontana. A ‘sancire’ questo avvio, una piccola cerimonia simbolica con il vicesindaco e l’assessore all’Ambiente, per sottolineare l’importanza di un’opera che porterà alla realizzazione del tanto agognato spazio verde. Il giardino che sarà realizzato avrà due elementi fortementi attrattivi per grandi e piccini; un grande gioco multifunzione a forma di aeroplano ed una fontana con giochi d’acqua. Durante la cerimonia di oggi è stato anche effettuato un “sondaggio d’opinione” con i bambini più piccoli, per capire quali erano i colori preferiti per il gioco dell’aeroplano: ha vinto l'arancione. Tra l’altro, questo gioco avrà una pedana centrale dotata di rampa accessibile ai bimbi con disabilità motoria, che permetterà anche a loro di divertirsi con i vari elementi utilizzabili. Ci sarà anche un‘area per i più grandi centrata su un campo da street basket. Le caratteristiche principali del giardino, che si trova tra via Santelli e via Cocchi, saranno: mezzo ettaro di estensione (gran parte con prato pronto effetto); fontana con giochi d’acqua; 70 alberi piantati (aceri, olmi, querce, noccioli, peri); tre ingressi; area picnic; area street basket; dotazione di panchine; fontanello; impianto di irrigazione alimentato da pozzo; gioco multifunzione (oltre a due pedane elastiche, giochi a molla e scivolo per piccolini); cancellata per la chiusura notturna.


“Ancora uno spot e un festeggiamento per coprire ritardi e inadempienze. Oggi è stata la volta dell'ex Meccanotessile oggetto del fare festa, tagliare l’ennesimo nastro, posare un’altra prima pietra per un giardino che il Quartiere 5 e Rifredi aspettano da oltre trent’anni e che, se sarà veramente realizzato, arriverà comunque con 5 anni di ritardo" È il commento di Cristina Scaletti, candidata sindaco a Firenze, alla notizia dell’inizio dei lavori del nuovo giardino nell’area dell’ex Meccanotessile. “La Giunta uscente, in questi cinque anni, più volte aveva annunciato che i lavori stavano per partire e che gli operai erano già ai comandi delle ruspe – ha proseguito Cristina Scaletti –. Ben tre volte è stato annunciato l’inizio dei lavori e il giardino, secondo le promesse di Renzi, avrebbe dovuto esser realizzato entro la fine di questa legislatura e invece, oggi siamo soltanto al terzo inizio dei lavori”. “Tante promesse ma tutte non mantenute anche perché, nonostante le molteplici rassicurazioni alla cittadinanza, il contratto di assegnazione dei lavori alla ditta incaricata è stato siglato soltanto lo scorso 18 marzo. Quindi difficile festeggiare l'arrivo di un treno con un ritardo di cinque anni!!!” ha concluso Cristina Scaletti.

Nicola Novelli