Rubrica — Editoria Toscana

Evento sul mostro di Firenze il 28 febbraio

Al Caffè Letterario Le Murate la presentazione del libro "La notte non finisce mai - Viaggio intorno al mostri di Firenze" di Andrea Ceccherini e Katiuscia Vaselli e del film di Dario Germani "Lettera H", prodotto da Tonino Abballe, con Giulia Todaro e Marco Aceti


Lettera H - La notte non finisce mai –”, una serata evento presso il Caffè Letterario Le Murate di Firenze, venerdì 28 febbraio a partire dalle ore 19. A distanza di quasi 35 anni dall’ultimo duplice omicidio, attribuito al cosiddetto mostro di Firenze’, il Caffè Letterario Le Murate presenterà, a Firenze, dopo l’anteprima assoluta di Siena, il film di Dario Germani, Lettera H, prodotto da Tonino Abballe e interpretato da Marco Aceti (miglior attore protagonista al Videoscream International Film Festival) e Giulia Todaro; la pellicola già vincitrice dell’European Cinematography Awards, del Terra di Siena International Film Festival, dell’Abruzzo Horror Film Festival, del Cubo Cine Festival, nasce e si sviluppa ispirandosi liberamente alla vicenda del mostro che sconvolse Firenze tra il 1968 ed il 1985. Alla presenza degli attori e del regista, la proiezione del film, verrà anticipata dalla presentazione al pubblico de ‘La notte non finisce mai – Viaggio intorno al mostro di Firenze’ di Andrea Ceccherini e Katiuscia Vaselli, un libro – raccolta che ripercorre e racconta la storia del killer delle coppiette a partire dal primo duplice omicidio di Castelletti di Signa fino all’ultimo della Piazzola degli Scopeti. Dopo i saluti iniziali a cura di Andrea Ceccherini, la presentazione del libro, progetto che nasce da una volontà di renderlo strumento funzionale all’ispirazione del film, verrà affrontata da Francesco Cappelletti, scrittore e blogger già autore di numerosi libri e saggi riguardanti la storia del mostro di Firenze, e accompagnata da interventi di Davide Cannella, scrittore e investigatore privato di Pietro Pacciani, che farà una sintesi dell’intera vicenda, e Francesco Maria Petrini, storico accademico e documentarista, che invece parlerà della società e cultura fiorentina di quegli anni. Prenderanno la parola anche Alessandro Cecioni e Gianluca Monastra, giornalisti del Gruppo Espresso e La Repubblica, da sempre attenti alla vicenda del mostro e autori di due pubblicazioni in merito. I due giornalisti ricorderanno gli anni in questione ed il loro coraggioso lavoro di inchiesta e analizzeranno il ruolo che la stampa ed i media ebbero all’interno della storia del killer di Firenze e di come l’assassino seriale ebbe modo indirettamente di servirsene. Il film Lettera H, non è un film sul mostro di Firenze, ma assolutamente vicino per emotività e spinta verso una riflessione più profonda, si presenta al pubblico come mai nessuna pellicola prima, per ‘parlare’ del mostro di Firenze; per interpretarlo attraverso tre elementi essenziali: la paura che si trasforma in terrore per un’improvvisa consapevolezza di fine, la reale vittoria delle vittime a scapito di una scontata sconfitta dei carnefici, la consapevole responsabilità culturale che ogni società deve avere al fine di non essere madre di futuri mostri. Lettera H verrà presentato ed introdotto da Katiuscia Vaselli, direttore di Siena News e dall’intervento di Andrea Cavaletto, sceneggiatore del film e conosciuto dal grande pubblico per le sue sceneggiature per Dylan Dog.

Redazione Nove da Firenze