Empoli vs Pisa 2 - 1. Frattesi e Tutino regalano il derby ai tifosi empolesi.

facebook

Nell'Empoli Marino opta per il tridente offensivo pesante composto da Mancuso, Bajrami e Tutino. In cabina di regia inserisce Ricci


Il Pisa ha dato vita ad un buon primo tempo chiudendo in vantaggio grazie al gol di Masucci poco prima della mezzora. Nonostante il vantaggio dei nerazzurri l’Empoli si rende subito pericoloso con Frattesi, smarcato da Henderson, la cui conclusione però è debole e centrale. Poi arriva la rete di Masucci sul lancio di Benedetti che lo fa involare superando Maietta con un pallonetto tanto da far gonfiare la rete di contro balzo mancino. Dopo il vantaggio dei nerazzurri la gara sale di tono con l’Empoli che spinge per cercare di trovare il pari prima dell’intervallo anche se il Pisa riesce molto bene a fare muro, ma, nonostante questo, Tutino riesce sempre a pungere ogni volta che dialoga con Henderson.

Nella ripresa i nerazzurri giocano meglio con personalità e qualità anche se spesso falliscono l’ultimo passaggio. L’Empoli riesce a rendersi pericoloso soltanto sfruttando un rimpallo in area pisana al 54’. Tutino punta Belli, la palla schizza sul destro di Benedetti e Caracciolo allontana.

Mister Marino richiama Mancuso per gettare nella mischia La Mantia al fine di aumentare peso e qualità al centro dell’attacco , anche se il gol del pari arriva soltanto grazie ad un’invenzione di Frattesi, molto rapido nel girarsi in area ed a fulminare Gori con il mancino, propziata dallo slalom di Bajrami che al limite dell’area salta due neroazzurri ed appoggia per Frattesi al centro. Al 70’ è 1-1.

Nella parte finale del secondo tempo entrambe le squadre sono più scomposte affidandosi alle folate dei giocatori che sono più brillanti. Il Pisa ci prova con Pinato e Fabbro mentre l’Empoli con Ciciretti. Gli ultimi venticinque minuti sono un continuo ping pong tra le due metà campo. Vengono concessi 6’ minuti di recupero e l’Empoli mette la freccia tanto che la difesa nerozzurra non riesce a rilanciare il traversone di Ciciretti che serve al limite Tutino che, calciando sotto all'incrocio dei pali, regala la vittoria all’Empoli.

Franca Ciari