Rubrica — Empoli Calcio

Empoli vs Palermo. 1 - 0 L'Empoli chiude il girone di andata a 17 punti.

Massimo Maccarone subentra, si procura il rigore, lo realizza. La gara si chiude al Castellani sul risultato di 1-0 per i Toscani che si allontanano dal Palermo di 7 punti.


Al Castellani si  è assistito ad una gara tattica tra Empoli e Palermo alle quali era vietato sbagliare e dove nulla era lasciato all’improvvisazione. Il Palermo, in avvio di gara, appare  molto intraprendente, anche se è molto dura farsi avanti nel muro centrale formato da Bellusci e Cosic senza omettere il lavoro di Laurini nel contrastare le incursioni di Morganella. Il Palermo va avanti così per venti minuti circa, poi l’Empoli riesce a guadagnare campo ed è proprio Bellusci che si rende pericoloso al 25’ con un potente tiro di sinistro che il portiere, Posavec,  alza sopra la traversa. Dopo due minuti ci prova anche Diousse dal limite dell’area, ma la mira stavolta è imprecisa. Sempre sugli sviluppi della stessa azione, Cionek salva la sua squadra liberando l’area in extremis. Il Palermo chiude il primo tempo alzando il baricentro tanto da contrastare i portatori di palla avversari fino alla fine del primo tempo.

Nella ripresa Corini decide di far avanzare di qualche metro Quaison al fianco di Nestorovski e di far arretrare Bruno Henrique il cui lavoro in copertura garantisce equilibrio tattico al Palermo. Si percepisce molta tensione, si assiste a tanti falli e gioco al  centrocampo quasi inesistente. Ed in tale stato di cose che è il Palermo a creare la prima occasione da gol. Quaison, al 21’ fa partire un destro dal limite che Skorupski riesce a deviare in tuffo. Da lì’ in poi la gara si trascina fino alla mezz’ora, poi Martuscello decide di far entrare Maccarone che dopo 1’ 58’’, su un bel cross di Krunic, Cionek lo atterra in area e Valeri non esita a decretare il rigore. Dagli undici metri Maccarone non sbaglia spedendo in rete alla destra di Posavec. Da quel momento in poi non c’è più storia, nonostante gli assalti finali dei rosa nero tra i quali il più pericoloso è quello Balogh oltre alla richiesta di un presunto penalty per una presunta spinta di Krunic su Rispoli. La gara si chiude sul risultato di 1 – 0 per l’Empoli, una vera e propria boccata d’ossigeno per Maccarone & Company.

EMPOLI (4-3-1-2) Skorupski; Laurini, Bellusci, Cosic, Pasqual; Krunic, Diousse, Croce; Saponara (dal 20' s.t. Pucciarelli); Mchedlidze, Marilungo (dal 31’ s.t. Maccarone). (Pugliesi, Pelagotti, Dimarco, Veseli, Mauri, Pereira, Buchel, Tello, Tchanturia). All. Martusciello.

AMMONITI Laurini per gioco scorretto, per comportamento non regolamentare.
PALERMO (3-4-2-1) Posavec; Cionek (dal 36' s.t. Diamanti), Gonzalez, Goldaniga; Rispoli, Jajalo (dal 38' s.t. Balogh), Gazzi, Morganella (dal 30' s.t. Aleesami); Bruno Henrique, Quaison; Nestorovski. (Marson, Fulignati, Vitiello, Pezzella, Hiljemark, Chochev, Trajkovski, Embalo, Sallai). All. Corini.

AMMONITI Morganella, Cionek per gioco scorretto, Bruno Henrique per proteste.
ARBITRO Valeri di Roma.

Recuperi p.t. 1', 5' s.t. 6'.

Empoli Calcio — rubrica a cura di Franca Ciari

Franca Ciari

Franca Ciari — Giornalista pubblicista di formazione classica giuridico-economica (commercialista laureata all'Università degli Studi di Siena). Vive a Empoli e si occupa di calcio dal 2008, in particolare della squadra di casa , protagonista da 30 anni della scena italiana del pallone professionistico

E-mail: francaciari@gmail.com