Droga nel Centro di accoglienza: la Finanza ci arriva partendo dalla Fortezza

L’arrestato si trova recluso presso la Casa Circondariale di Firenze – Sollicciano


Nella giornata di ieri, militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Firenze hanno tratto in arresto un uomo di origini ghanesi, richiedente asilo e in Italia con permesso di soggiorno temporaneo - Y. Y. di 40 anni - in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di oltre mezzo kg di marijuana e 15 grammi di hashish suddivise in dosi.

In particolare, una pattuglia dei Baschi Verdi della Compagnia Pronto Impiego, in servizio di “117”, mentre transitava in Firenze, viale Filippo Strozzi, decideva di effettuare un controllo su un’autovettura con a bordo due persone. Alla guida vi era un giovane italiano e, come passeggero, il cittadino ghanese. A seguito di un sommario controllo, venivano rinvenuti su quest’ultimo, 91 grammi di marijuana e 15 grammi di hashish, entrambe suddivise in dosi, 3 cellulari e 250 euro in contanti, mentre il cittadino italiano consegnava spontaneamente 4 grammi di marijuana e per questo gli veniva ritirata la patente di guida ai sensi della normativa vigente.

Con l’ausilio della nostra unità cinofila del 1° Nucleo Metropolitano di Firenze, si procedeva a perquisizione locale presso il domicilio del soggetto ghanese, ospite di un centro di accoglienza straordinaria dell’hinterland fiorentino, dove, all’interno di uno zaino chiuso nell’armadietto a lui in uso, venivano rinvenuti ulteriori 430 grammi di marijuana.

Su disposizione del Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Firenze, il soggetto veniva tratto in arresto per i reati di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. Nelle ultime ore il Tribunale Ordinario di Firenze ha convalidato l’arresto e, in attesa della conclusione del processo per direttissima, ha applicato la misura della custodia cautelare in carcere.

L’arrestato, pertanto, ora si trova recluso presso la Casa Circondariale di Firenze – Sollicciano. 

Redazione Nove da Firenze