Draghi e Montelatici: "Degrado nella cabina lungo la tramvia"

Fratelli d'Italia e Lega presentano un'interrogazione per sapere quando e come sarà utilizzato il "gabbiotto" in viale Fratelli Rosselli


"Le strutture o si usano o si levano, soprattutto se causano degrado e abusivismo". Lo affermano i due consiglieri di opposizione Draghi e Montelatici riferendosi alla struttura di vetro e acciaio che è posizionata tra il viale Rosselli e la tramvia, quasi alla fermata Porta al Prato-Leopolda. Infatti la struttura, perennemente chiusa, offre riparo ai senza tetto che di notte si accovacciano al riparo dalla pioggia e dal freddo, ma quando vanno via lasciano un'immensa quantità di rifiuti che si accumulano di giorno in giorno.

"Due mesi fa - ricorda Draghi - fui chiamato da alcuni residenti della zona e da pendolari che assistevano tutti i giorni a questo spiacevole spettacolo. Dopo le mie segnalazioni sullo stato di degrado dell’area di Porta al Prato, il Comune fece pulizia e ripristinò il decoro dentro e fuori dalla cabina in questione, ma il tutto è durato poco".

"A proposito interviene Montelatici ricordando: "io stesso ho assistito all'accensione di un braciere all'interno della struttura mentre passavo di lì lo scorso 30 dicembre ed ho avvisato subito le forze dell'ordine prevedendo che potesse scaturirne qualcosa di più grave".

"Abbiamo avuto modo di constatare - concludono i due consiglieri - che una parte del degrado che affligge la zona di Porta al Prato e della Leopolda è anche causato da questo manufatto abbandonato; per questo chiediamo al Comune che se ne farà di quel gabbiotto"

Redazione Nove da Firenze