Domani Quaderni del Lavoro: a Querceta si parla di industria e pubblico impiego

La decima edizione di Luci sul Lavoro, a Montepulciano, dall'11 al 13 luglio 2019


Domani torna "Quaderni del Lavoro", una due giorni che si terrà a Querceta nel Comune di Seravezza (Lucca) e che si concluderà mercoledì 10 luglio. La giornata di domani partirà alle 18 e sarà dedicata alle politiche industriali con un focus per quanto riguarda la nostra regione, che ha ancora tante vertenze aperte e dove esistono 3 aree di crisi complessa, ma con un occhio al resto del Paese. Quali strategie servono per ridare slancio a un settore sempre più in crisi, quali prospettive devono aspettarsi i lavoratori in vista del percorso appena iniziato per il rinnovo contrattuale: queste sono alcune delle domande a cui gli ospiti sindacali e istituzionali risponderanno dal palco di Seravezza. La prima giornata di Quaderni del Lavoro si concluderà con il tavolo “Politica e Sindacato” previsto alle 21 in cui si conforteranno il Segretario Generale UIL Carmelo Barbagallo e l’europarlamentare Simona Bonafè. La seconda giornata del 10 luglio prenderà il via sempre alle 18. Si parlerà di pubblico impiego e servizi al cittadino: i problemi e le difficoltà dei lavoratori pubblici, la sanità, i servizi sempre più costosi e meno efficienti, i trasporti, il commercio e il turismo in una grande fase di trasformazione: temi su cui discuteranno i Segretari Nazionali UIL e ospiti istituzionali. A partire dalle 19,45, infine, si concluderà con una tavola rotonda sui giovani. Rimettere davvero al centro i giovani non è solo un dovere per la politica, ma per tutto il Paese. Un dovere a cui nemmeno il sindacato può sottrarsi, per questo la UIL Toscana ha iniziato il percorso per creare la UIL Giovani Toscana che qualche settimana fa ha visto il primo passo concreto e che ora, nel contesto della festa di Seravezza, propone un dialogo tra il Segretario Generale Aggiunto Pierpaolo Bombardieri, Eugenio Giani, Presidente del Consiglio regionale della Toscana, e il mondo giovanile del sindacato.

“Siamo orgogliosi di dare vita alla 3° festa della UIL Toscana che anche quest’anno torna con un calendario di discussioni e temi ancora più ricco - ha spiegato il Segretario Generale UIL Toscana Annalisa Nocentini -. Portare il nostro bagaglio di idee e valori è ciò che ci ha sempre contraddistinto, non il pregiudiziale scontro con questo o quel movimento politico che non ci piace. Quaderni del Lavoro ha questo obiettivo: dare il nostro contributo al dibattito regionale e nazionale e stimolare istituzioni e politica affinché si trovi davvero la strada per ridare slancio e sviluppo alla Toscana e a tutto il Paese. Con i nostri Segretari Nazionali, in particolare Carmelo Barbagallo e Pierpaolo Bombardieri, e di Categoria UIL, insieme ai rappresentanti del mondo delle istituzioni e della politica, tenteremo di approfondire, attraverso una riflessione ampia e articolata, cosa sta accadendo nel mondo lavoro, quali sono gli scenari che ci attendono, quali problemi e difficoltà dovremo affrontare e quali risposte saremo capaci di fornire per interpretare un futuro di sviluppo, sostenibilità e diritti”. 

Da giovedì 11 a sabato 13 luglio torna a Montepulciano, in provincia di Siena, Luci sul Lavoro manifestazione interamente dedicata al mondo del lavoro organizzata da Eidos (Istituto Europeo di Documentazione e Studi Sociali) e dal Comune di Montepulciano, che quest’anno festeggia il decimo anno di vita. Il titolo della nuova edizione, “Tra sostenibilità e innovazione: quale futuro per il Lavoro?” racchiude le linee-guida attorno a cui si concentreranno tutte le attività della tre giorni, che è ormai divenuta un appuntamento fisso per addetti ai lavori e non, per rimettere il Lavoro al centro della scena, per incontrarsi e confrontarsi liberamente sui temi di maggiore attualità. Luci sul Lavoro si rivolge a operatori del mercato del lavoro, parti sociali, imprenditori, lavoratori e cittadini e intende mettere al centro di un confronto pubblico i temi più caldi in materia di lavoro e occupazione, inquadrandoli da diverse angolazioni e attraverso diverse forme espressive: Sviluppo Sostenibile, Immigrazione e Integrazione, Politiche e servizi per il Lavoro, Ambiente, Pilastro Sociale Europeo, Welfare, Agenda 2030, Just Transition, Innovazione. Tra i relatori che si alterneranno all’interno del ricco programma di dibattiti, tavole rotonde e incontri, Laura Castelli, Viceministro dell’Economia e delle Finanze, Claudio Durigon, Sottosegretario di Stato al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Claudio Cominardi, Sottosegretario di Stato al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Mimmo Parisi, Presidente Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro, Marco Bentivogli, Segretario Generale FIM-CISL Enrico Giovannini, Portavoce ASVIS, Luca Visentini, Segretario Generale Confederazione Europea dei Sindacati, Elsa Fornero, Università degli Studi di Torino, già Ministro del Lavoro, Cristina Grieco, Coordinamento Regioni, Assessore Istruzione, Formazione e Lavoro Regione Toscana, i direttori Generali di Anpal, Ministero del Lavoro e Regioni.

Luci sul Lavoro ospiterà, inoltre, la terza edizione della Scuola Europea di relazioni Industriali, un corso speciale a partecipazione gratuita che intende fornire i principali elementi di comprensione della contrattazione collettiva sovranazionale nell’ordinamento europeo, la seconda edizione della Labour Academy, sulla rappresentanza sindacale e il governo delle relazioni industriali con il coordinamento scientifico di Gruppo Freccia Rossa e Università Mercatorum, e nella giornata di venerdì la presentazione in anteprima del Nono Rapporto Annuale: Gli stranieri nel mercato del lavoro in Italia, a cura del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Come di consueto, durante la cerimonia di apertura, sarà consegnato il Premio Massimo D’antona, promosso dall’Istituto Eidos e giunto alla quindicesima edizione. Il riconoscimento, il cui bando è stato diffuso nei mesi precedenti in tutte le Università italiane e in quelle di altri Paesi Europei, intende premiare la migliore tesi in Diritto del Lavoro con la consegna di un premio in denaro.

Redazione Nove da Firenze