Decessi da Covid: in Toscana scostamenti limitati tra 2019 e 2020

E' il responso dell'indagine dell'Unsic. L'aggiornamento odierno della situazione del Coronavirus nei territori dell’Ausl Toscana Centro e della Nord ovest


FirenzeLa consapevolezza è ormai diffusa, suffragata da crescenti ricerche: il numero dei decessi ufficiali per Covid-19 in Italia, fornito dalla Protezione civile, è sottostimato. Mancherebbero, nei conteggi, soprattutto persone decedute nelle case di riposo o nella propria abitazione, a cui non è mai stato fatto il tampone. Per ricalcolare la cifra, con maggiori indici di affidabilità, anche se naturalmente non di assoluta certezza, si ricorre per lo più alla differenza tra il numero dei decessi medi avvenuti negli ultimi anni e quelli totali, nello stesso periodo, di quest’anno. Da tale risultato si sottrae il numero delle morti classificate “per” e “con” Covid-19. Il resto va “indagato”. Tuttavia il calcolo non è così scontato. L’Ufficio comunicazione dell’Unsic ha tentato di raggiungere il dato più vicino possibile a quello reale.

Per quanto riguarda la Toscana, salvo nell’area nord, gli incrementi dei decessi tra gli anni precedenti e il 2020 sono limitati. Le città con gli scostamenti maggiori sono CARRARA (da 60 a 109), MASSA (da 77 a 105) e PISTOIA (da 107 a 153), GROSSETO (da 88 a 105). Incrementi significativi a Pontemoli (da 9 a 40), Scandicci (da 52 a 76), Camaiore (da 37 a 57), Piombino (da 46 a 64), Greve in Chianti (da 9 a 23), Signa (da 14 a 28), Castiglion Fiorentino (da 7 a 21), Follonica (da 23 a 36), Bagno a Ripoli (da 27 a 39), Santa Croce sull'Arno (da 10 a 20), Impruneta (da 15 a 24), San Miniato (da 36 a 45), Mulazzo (da 3 a 12), Lamporecchio (da 4 a 13), Cascina (da 49 a 57), Aulla e Gavorrano (da 12 a 19), Buggiano (da 7 a 12), Sovicille (da 9 a 14). In termini percentuali spiccano Pieve Fosciana (da 1 a 7), Castelnuovo di Val di Cecina (da 1 a 5), Capoliveri e Pieve Santo Stefano (da 3 a 9), Filattiera (da 2 a 6), Vaglia (da 5 a 11), Calci (da 4 a 10), Capraia e Limite (da 4 a 9), Capannoli (da 4 a 8), Casole d'Elsa (da 5 a 9), Monterotondo Marittimo (da 3 a 6), Castell'Azzara e Radda in Chianti (da 2 a 4). FIRENZE in controtendenza: 679 decessi tra il 1 febbraio e il 3 aprile, contro numeri più alti negli anni precedenti.

Oggi sono 36 i nuovi casi positivi nei territori dell’Ausl Toscana Centro. Nelle ultime 24 ore risultano 5 decessi (tutti in provincia di Firenze). Di seguito i dettagli dei nuovi casi positivi suddivisi per provincia e zona empolese.

28 casi in provincia di Firenze, di cui 2 nella zona empolese

  • Barberino Tavarnelle: 2
  • Calenzano: 1
  • Campi Bisenzio: 1
  • Fiesole: 1
  • Firenze: 12
  • Lastra a Signa: 1
  • Pelago: 1
  • Pontassieve: 2
  • Rufina: 2
  • Scandicci: 1
  • Sesto fiorentino:2

2 casi nella zona empolese

  • Capraia e Limite:1
  • Montelupo fiorentino: 1

1 caso in provincia di Pisa

  • Santa Maria a Monte: 1

4 casi in provincia di Prato

  • Prato: 3
  • Vaiano: 1

2 casi in provincia di Pistoia

  • Pistoia: 2

1 caso fuori provincia

Nell’area vasta dell’Azienda USL Toscana nord ovest (che comprende anche l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana) oggi si sono registrati complessivamente 15 nuovi casi positivi, così suddivisi per Zona e per Comune di residenza.

NUOVI CASI

Apuane: 3

Comuni: Massa 2, Montignoso 1;

Lunigiana: 0

Piana di Lucca: 4

Comuni: Capannori 2, Lucca 2;

Valle del Serchio: 0

Zona Pisana: 3

Comuni: Cascina 1, Pisa 2;

Alta Val di Cecina Val d'Era: 2

Comuni: Calcinaia 1, Palaia 1;

Zona Livornese: 2

Comuni: Collesalvetti 1, Livorno 1;

Elba: 0

Bassa Val di Cecina Val di Cornia: 1

Comuni: Cecina 1;

Versilia: 0

0 casi da attribuire: altra Azienda, altra Regione o dati non disponibili.

Sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest continua ad aumentare il numero dei guariti: si sono registrate finora 539 guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”) e 911 guarigioni cliniche e si è quindi arrivati ad un totale di 1450 guariti. Questi, inoltre, i decessi che sono verificati sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest:

  1. uomo di 71 anni di Pieve Fosciana;
  2. uomo di 95 anni di Massa;
  3. uomo di 79 anni di Pietrasanta;
  4. uomo di 67 anni di Pietrasanta;
  5. donna di 82 anni di Forte dei Marmi.

Per quanto riguarda i ricoveri per “Covid-19”, inoltre, ad oggi sono in totale - negli ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest - 161 di cui 37 in Terapia intensiva. Dal monitoraggio giornaliero sono infine 5937 (in costante diminuzione) le persone in isolamento domiciliare su tutto il territorio dell’Azienda USL Toscana nord ovest.

Redazione Nove da Firenze