"Daspo ai commercialisti? Non siamo facinorosi da stadio"

Focardi, presidente dell’Ordine fiorentino: “Siamo già soggetti a responsabilità amministrative e penali. Piuttosto siamo pronti a collaborare per la semplificazione fiscale”


“Non si può considerare un professionista come un qualsiasi facinoroso da stadio. Siamo davvero indignati del fatto che a qualcuno sia venuta in mente l’idea di un Daspo per intendere in gergo sportivo una sospensione dell’attività per quei commercialisti che rilasciano autorizzazioni per crediti fiscali inesistenti. Si tratta di un attacco politico a quei corpi intermedi che potrebbero aiutare il Paese a risollevarsi”. E’ il commento del presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili di Firenze Leonardo Focardi dopo le dichiarazioni e le uscite stampa di questi giorni. “Siamo professionisti seri e qualificati - prosegue Focardi - e chiediamo il rispetto della categoria. Per altro si tratta di una misura anche superflua, considerato che i commercialisti già oggi sanno bene si essere soggetti a precise responsabilità sia di carattere amministrativo che penale. Inoltre è prevista in questi casi anche una possibile radiazione dall’Albo”.

“Sarebbe assai più utile si procedesse verso una semplificazione fiscale e come sempre siamo pronti a metterci a disposizione per collaborare in tal senso”, conclude il presidente.

Redazione Nove da Firenze