Rubrica — Editoria Toscana

Dantedì: Ascani positiva al Coronavirus cita gli ultimi versi dell'Inferno

La viceministra su Facebook: "...E quindi uscimmo a riveder le stelle"


(DIRE) Roma, 25 mar. - "'Lo duca e io per quel cammino ascoso intrammo a ritornar nel chiaro mondo; e sanza cura aver d'alcun riposo, salimmo sù, el primo e io secondo, tanto ch'i' vidi de le cose belle che porta 'l ciel, per un pertugio tondo. E quindi uscimmo a riveder le stelle'. Inauguro il primo Dantedì con gli ultimi versi dell'Inferno. E, visto che con Dante si può dire quasi tutto, perché è lui ad averci detto quasi tutto, approfitto di queste sue terzine per comunicarvi che sono ormai alle spalle i giorni peggiori per me e sono pronta per tornare al lavoro. Non proprio a riveder le stelle, ma di sicuro a fare la mia parte". Lo scrive su Facebook Anna Ascani, viceministra all'Istruzione.

"Grazie per la vicinanza, i messaggi, gli incoraggiamenti che non mi avete fatto mancare - aggiunge -. Studenti e docenti su iniziativa del MIUR Social leggeranno un passo della Divina Commedia alle 12, durante una lezione a distanza. Se vi va condividete anche voi un passo qui nei commenti. Vi leggo.
#ioLeggoDante".
(Vid/ Dire)

Redazione Nove da Firenze