Covid: in tramvia massimo 136 passeggeri

Da domani 6 novembre la capienza passa al 50%. Invariato il servizio


Scandicci, 5 novembre 2020 – Ridotta al 50% la capienza della tramvia. Da domani, venerdì 6 novembre 2020, sui tram potrà salire un massimo di 136 passeggeri. Invariato invece il servizio, con oltre 900 corse dalle 5.00 alle 00.30, una ogni 4-5 minuti per tutto il giorno.

La variazione del numero massimo dei passeggeri scatta a seguito delle disposizioni dell’ultimo DPCM finalizzato a contrastare la diffusione del Covid-19, che prevede la riduzione della quantità di posti disponibili sui mezzi pubblici, sia seduti che in piedi. La tramvia si adegua e riduce la capienza a 136 posti, il 50% rispetto ai 272 che i Sirio possono accogliere.

Non varia orario e frequenza del servizio. Con oltre 900 corse giornaliere dalle 5.00 alle 00.30, il servizio garantirà corse ogni 4-5 minuti per tutta la giornata sia sulla linea T1 che sulla linea T2. Orari e frequenze diverse per il sabato e la domenica. Per garantire il servizio e le corse frequenti sarà impiegato tutto il personale.

Resta l’obbligo di indossare la mascherina, che deve coprire naso e bocca, e la raccomandazione ad igienizzarsi le mani, anche usando il gel presente nei due dispenser collocati in ogni tram. Rimane diversificato l’uso delle porte, riservando quelle in testa e in coda all’entrata, e quelle centrali alla discesa.

Ad ogni fermata c’è un pannello informativo con tutte le indicazioni, presenti anche all’interno dei tram dove sono stati istallati pendini informativi per ricordare il comportamento da tenere durante il viaggio. Segnaletica e informazioni aggiornate all’ultimo DPCM saranno sostituite progressivamente nei prossimi giorni .

Maggiori informazioni con tutti i dettagli su www.gestramvia.com.

Redazione Nove da Firenze