Covid-19: ancora un morto in provincia di Firenze

Aggiornamento di mercoledì 13 maggio 2020, nei territori dell’Ausl Toscana Centro. Primi pazienti nel presidio Donatello. Il presidente Rossi: “Grazie anche agli operatori sanitari”


Firenze- Sono 11 i nuovi casi positivi nei territori dell’Ausl Toscana Centro.

Nelle ultime 24 ore risulta 1 decesso in Provincia di Firenze. Di seguito i dettagli dei nuovi casi positivi suddivisi per provincia.

6 casi in provincia di Firenze

  • Borgo San Lorenzo: 1
  • Firenze: 3
  • Pelago: 1
  • Signa: 1

3 casi in provincia Prato

  • Carmignano: 1

Prato: 2

2 casi in provincia di Pistoia

  • Pistoia: 2

Ha aperto lunedì il presidio sanitario Donatello destinato alle cure intermedie post ospedale dei pazienti Covid. I primi 12 pazienti sono già stati ricoverati in questi giorni nella struttura sui viali che Unipol ha dato in comodato gratuito alla Asl e che potrà accogliere fino a 45 posti letto. Fondamentale è stata l’intesa con Unipol a cui va il ringraziamento dell’Azienda sanitaria per aver permesso l’utilizzo di un presidio così eccellente nel cuore di Firenze.

In soli 20 giorni, anche grazie ad una stretta collaborazione tra pubblico e privato – commenta il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi - siamo riusciti a riattivare la struttura. I 45 posti letto di Villa Donatello sono un altro segnale concreto del lavoro che tutto il sistema sanitario regionale sta facendo in queste settimane. Ringrazio per questo risultato tutti i soggetti coinvolti, a cominciare dagli operatori sanitari”.

Le attrezzature di rianimazione fornite alla sanità pubblica dall’Autodromo del Mugello sono finalmente rientrate nella loro sede naturale, il Centro Medico del circuito. Due ventilatori polmonari, due monitor per la terapia intensiva, quattro monitor defibrillatori, un’ecografia digitale, erano stati consegnati il 20 marzo scorso alla ASL Toscana dalla Direzione dell’impianto Ferrari per meglio affrontare la prima fase più critica dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19. In una nota il Direttore Generale di Careggi Rocco Damone ha ringraziato l’Amministratore Delegato di Mugello Circuit Paolo Poli per il supporto fornito nelle prime fasi dell’emergenza Covid con l’invio di strumenti per le terapie intensive di Careggi, oggi restituiti al Centro medico del Circuito, dove si trovano adesso anche quelle fornite all’Ospedale del Mugello di Borgo San Lorenzo. Adesso le attrezzature sono nuovamente operative per la prossima ripresa dell’attività sportiva

Redazione Nove da Firenze