Coronavirus: se sono pochi 25 morti

Sabato 31 ottobre 2.540 nuovi casi e 46 ricoveri, 846 positivi nella sola Asl Toscana nord ovest. Salgono le prenotazioni con il “sistema prenota tampone”: questa settimana sono circa 25.000 in Ausl Toscana Centro


Firenze– In Toscana sono 44.263 i casi di positività al Coronavirus, 2.540 in più rispetto a ieri (2.085 identificati in corso di tracciamento e 455 da attività di screening). I nuovi casi sono il 6,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 7,8% e raggiungono quota 15.074 (34,1% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.090.874, 16.176 in più rispetto a ieri. Sono 9.589 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 26,5% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.249 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 27.844, +5,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.209 (49 in più rispetto a ieri), di cui 163 in terapia intensiva (10 in più). Sono 25 i nuovi decessi: 14 uomini e 11 donne con un'età media di 84 anni.

L'età media dei 2.540 casi odierni è di 45 anni circa (il 15% ha meno di 20 anni, il 27% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 16% tra 60 e 79 anni, l’8% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri.
Sono 13.336 i casi complessivi ad oggi a Firenze (728 in più rispetto a ieri), 3.497 a Prato (282 in più), 3.430 a Pistoia (197 in più), 2.874 a Massa (126 in più), 4.473 a Lucca (202 in più), 5.639 a Pisa (376 in più), 3.017 a Livorno (205 in più), 4.161 ad Arezzo (266 in più), 1.968 a Siena (82 in più), 1.318 a Grosseto (76 in più). Sono 550 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 1.207 quindi i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 909 nella Nord Ovest, 424 nella Sud est. La Toscana si trova al 8° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 1.187 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 1.073 per 100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 1.475 casi per 100.000 abitanti, Prato con 1.357, Pisa con 1.346, la più bassa Grosseto con 595.

Nell’ultima settimana (dal 25 ottobre al 31 ottobre) sono state circa 25.000 le prenotazioni totali sul portale “prenota tampone” (sia per test rapido che molecolare) nei territori dell’Ausl Toscana Centro, con un picco di richieste (4885) nella giornata di mercoledì. Il dettaglio settimanale delle prenotazioni sul portale è stato il seguente: a Firenze 13327, a Empoli 4246, a Prato 4204 e infine a Pistoia 3038. Attualmente sono 28 i punti drive through attivi, sia a gestione aziendale, che in convenzione con le associazioni di volontariato presenti nei territori dell’Ausl Toscana Centro, in cui vengono effettuati tamponi e test rapidi. L’azienda sanitaria ha prorogato il bando fino a lunedì alle ore 12 (termine di scadenza per la presentazione delle domande) per incrementare le postazioni di prelievo in modalità drive, nei territori di Firenze, Prato, Pistoia, Empoli. Il servizio viene svolto dagli operatori accreditati che hanno risposto alla manifestazione di interesse e con i quali sono stati sottoscritti accordi contrattuali per effettuare la prestazione. L’accordo contrattuale ha una durata di 6 mesi, con possibilità di proroga. L’azienda sanitaria ricorda che il cittadino può prenotare in autonomia il tampone accedendo al portale dal proprio computer di casa, smartphone o tablet, e inserendo il proprio codice fiscale, il numero di cellulare e il numero di ricetta elettronica rilasciata dal medico o pediatra di famiglia. Una volta effettuati questi brevi passaggi il cittadino può scegliere il punto drive through e selezionare data e orario in cui può effettuare il prelievo. Al termine della prenotazione il cittadino riceve un sms di conferma con possibilità di stamparsi il promemoria dell’appuntamento. Per consultare il proprio referto è possibile accedere, previa registrazione al portale regionale, in totale autonomia e sicurezza, per quanto riguarda la gestione dei dati sensibili, ai sensi della normative sulla privacy. Per quanto riguarda i tamponi rapidi, secondo le attuali disponibilità e tipologie, alcuni referti saranno visibili esclusivamente dal proprio pediatra di famiglia che provvederà a comunicare l’esito direttamente al proprio assistito. Il cittadino sarà informato di tale percorso durante la fase di prelievo del tampone. L’azienda sanitaria ricorda inoltre che è possibile inoltre consultare i referti diagnostici sul proprio Fascicolo Sanitario Elettronico accessibile con la tessera sanitaria attivata o le credenziali SPID, fatta eccezione delle tipologie di tampone rapido visibili solo dal pediatra di famiglia.

Complessivamente, 26.635 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (1.375 in più rispetto a ieri, più 5,4%). Sono 30.784 (1.145 in più rispetto a ieri, più 3,9%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 11.958, Nord Ovest 11.478, Sud Est 7.348).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati oggi sono complessivamente 1.209 (49 in più rispetto a ieri, più 4,2%), 163 in terapia intensiva (10 in più rispetto a ieri, più 6,5%). Per quanto riguarda i ricoveri per “Covid-19”, negli ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest sono in totale 274, di cui 43in Terapia intensiva:

  • All’ospedale di Livorno 71 i ricoverati, di cui 9 in Terapia intensiva.
  • All’ospedale di Lucca 68 i ricoverati, di cui 13 in Terapia intensiva.
  • All’ospedale Apuane 67 ricoverati, di cui 13 in Terapia intensiva.
  • All’ospedale Versilia 45 ricoverati, di cui 5 in Terapia intensiva.
  • All’ospedale di Pontedera 23 ricoverati, di cui 3 in Terapia intensiva.

Le persone complessivamente guarite sono 15.074 (1.091 in più rispetto a ieri, più 7,8%): 716 persone clinicamente guarite (67 in più rispetto a ieri, più 10,3%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 14.358 (1.024 in più rispetto a ieri, più 7,7%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Sono 25 i nuovi decessi: 14 uomini e 11 donne con un'età media di 84 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 11 a Firenze, 2 a Prato, 2 a Pistoia, 1 a Massa Carrara, 2 a Lucca, 2 a Pisa, 3 a Livorno, 2 a Arezzo. I deceduti dall'inizio dell'epidemia sono 1.345, cosi ripartiti: 483 a Firenze, 67 a Prato, 95 a Pistoia, 195 a Massa Carrara, 157 a Lucca, 122 a Pisa, 83 a Livorno, 66 ad Arezzo, 37 a Siena, 26 a Grosseto. Inoltre 14 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione. Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 36,1 per 100 mila residenti, contro il 63,5 per 100 mila della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (100,1 per 100.000), Firenze (47,8 per 100.000) e Lucca (40,5 per 100.000), il più basso a Grosseto (11,7 per 100.000).

Redazione Nove da Firenze