Coronavirus: chiosco aperto alle Cascine, titolare denunciato

L'attività scoperta stamani dalla Polizia municipale: scattata la chiusura immediata. Ieri durante i controlli sull'autocertificazione denunciato una persona per tentato furto e violazione delle norme sull'immigrazione


Continuano gli interventi della Polizia Municipale sul rispetto delle regole contenute nel DPCM per il contenimento epidemiologico da Covid-19. Questa mattina una pattuglia in servizio alle Cascine ha trovato un chiosco con licenza di somministrazione aperto nonostante il divieto previsto. Gli agenti, coadiuvati dai colleghi Nuclei Speciali Annonari, hanno denunciato il titolare per inosservanza ai provvedimenti dell'autorità (articolo 650 del codice penale). Per il chiosco è scattata la chiusura immediata, inviata inoltre la comunicazione alla Direzione Sviluppo Economico per i successivi provvedimenti.

Intanto ieri durante il servizio organizzato per la verifica delle autodichiarazioni previste sempre dal DPCM, una pattuglia in zona San Lorenzo ha fermato un 23enne di nazionalità albanese indicato da una persona come colui che aveva tentato poco prima di sottrargli il telefono cellulare. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è stato fermato per identificazione e denunciato per tentato furto e violazione delle norme sull'immigrazione.

Redazione Nove da Firenze