Cocaina dentro la luce di cortesia dell’autovettura

Il nascondiglio scovato dai cani antidroga della Polizia di Stato. ​Due persone sono finite in manette


Avevano nascosto 10 dosi di cocaina dentro la luce di cortesia della loro autovettura, proprio sopra lo specchietto retrovisore; ma l’ingegnoso nascondiglio è stato scovato dall’infallibile fiuto di “Mia”, uno dei cani poliziotto antidroga della Questura di Firenze (nella foto durante un’esercitazione).

L’episodio è avvenuto ieri sera, intorno alle 21.00, in piazza Stazione dove, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti sono finiti in manette due cittadini marocchini di 28 anni.

Al momento del controllo i due avevano con loro anche un cane pitbull senza museruola; ma la cosa non ha scoraggiato gli agenti che oltre alla droga rinvenuta, hanno anche sequestrato il veicolo. Il conducente era inoltre sprovvisto di patente di guida.

L’operazione è avvenuta nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio disposto dalla Questura fiorentina, durante il quale le volanti hanno anche sottoposto a fermo per identificazione altri 3 cittadini magrebini, di età compresa tra i 29 e i 38 anni, rintracciati in piazza dell’Unità.

Gli stessi, in Italia irregolari, sono stati denunciati per la violazione degli obblighi sul soggiorno e nei loro confronti la Questura ha avviato le procedure di espulsione dal territorio nazionale.

Redazione Nove da Firenze