Cisl in lutto, morto all'improvviso Giovanni Vannucci: aveva 52 anni

ph Cisl Toscana

Era il Segretario del settore Scuola Toscana. Cerza: "Attoniti e profondamente addolorati". Il cordoglio dei colleghi e delle istituzioni


E’ scomparso improvvisamente il segretario della Cisl Scuola Toscana, Giovanni Vannucci. Ne dà notizia lo stesso sindacato nel proprio sito ufficiale.
Cinquantadue anni, lucchese, maestro elementare, aveva iniziato l’impegno nel sindacato nei primi anni Duemila, diventando segretario territoriale nella sua città nel 2012 e poi, dal settembre 2015, segretario generale Cisl Scuola Toscana. A Lucca aveva insegnano nella scuola elementare Ferdinando Martini; e a Lucca, nella sua abitazione in località Nave, è avvenuto il decesso, scoperto solo stamani.
“Siamo attoniti e profondamente addolorati per questa scomparsa così improvvisa, che ci ha lasciati stamani senza parole” dice il segretario generale della Cisl Toscana, Riccardo Cerza. “Giovanni era un dirigente competente e appassionato, che metteva grande impegno nel seguire una categoria importante come quella della scuola. Lo stesso impegno che aveva messo in aula con i suoi alunni. Ci teneva molto al suo titolo di ‘Maestro’: anche nelle grandi orchestre – diceva scherzando – quelli che suonano sono tutti professori, ma il più importante, chi dirige, è il Maestro.”

“Desidero esprimere il mio sentito cordoglio per la prematura scomparsa di Giovanni Vannucci, segretario della Cisl Scuola Toscana.

E’ un lutto che colpisce pesantemente il mondo della scuola e quello del sindacato”. Così l’assessora regionale all’istruzione Alessandra Nardini dopo aver appreso la notizia della morte di Giovanni Vannucci.


“Con Vannucci – prosegue - perdiamo un dirigente competente, ma soprattutto se ne va un maestro, di quelli che hanno contribuito a scrivere le migliori pagine dell’insegnamento quotidiano e appassionato della nostra scuola”.

Incredulità e dolore in Cgil alla notizie dell’improvvisa scomparsa di Vannucci. Così lo ricorda Pasquale Cuomo segretario generale Flc Cgil Toscana:
“Giovanni Vannucci era una splendida persona e un ottimo sindacalista. Andare d'accordo con lui veniva spontaneo e, anche quando avevamo pareri discordanti, aveva un modo bonario per superare le divergenze. Era un maestro e ci teneva a sottolinearlo, soprattutto quando scrivevamo insieme dei comunicati o lavoravamo a dei contratti. Essere maestro voleva dire farsi capire da tutti e coinvolgere tutti i lavoratori. Questo penso sia uno degli insegnamenti più belli che ci ha lasciato”.
Ai parenti ed amici di Giovanni, ai dirigenti ed iscritti della Cisl Scuola, alla Cisl tutta arriva il cordoglio partecipe della Flc Cgil Toscana e di tutta la Cgil.

Redazione Nove da Firenze