Rubrica — Siena Calcio

Cesarini fa il mago, Dal Canto cambia: critiche in archivio ma il Siena ha davvero svoltato?

Passaggio al 3-5-2 e modifica di qualche interprete. Super Cesarini decisivo. Analisi su una squadra che potrebbe aver trovato la strada giusta


Dal Canto cambia e il Siena vince. Sembra questa la migliore sintesi per la gara di ieri. Il mister, per fortuna, non si dimostra un integralista modificando qualcosa nell’assetto tattico e inserendo novità nell’undici titolare: scelte che premiano e il Siena va.

Match preciso e senza fronzoli quello della Robur che porta a casa tre punti fondamentali dopo la sconfitta casalinga contro la Carrarese seguita dalle notevoli polemiche del dopo gara.

Protagonista assoluto del pomeriggio lombardo Cesarini che fa il primo gol, propizia il secondo e coglie una traversa piena su calcio d’angolo. Scusate se è poco. Sullo sfondo, le buone notizie arrivano dalla panchina: si rivede in campo Bentivoglio. Servirà in futuro. Come servirà Da Silva: peso e tecnica a centrocampo. Irrinunciabile.

Pomeriggio estivo allo stadio Rigamonti-Ceppi. Il Lecco riceve il Siena. Squadre con soli 3 punti in classifica. Arbitra Pascarella di Nocera Inferiore. Il Lecco è quello atteso mentre gli ospiti mostrano evidenti novità. Davanti a Confente, difesa a 3 con, da destra a sinistra, D’Ambrosio Baroni e il neo arrivato Panizzi. Sulle fasce agiscono il rientrante da squalifica Oukhadda e Migliorelli. Centrocampo a 5 con Gerli, a fare il regista, affiancato da Arrigoni e Da Silva. Le punte sono Cesarini e Polidori. Fase di studio iniziale fino a quando Cesarini non si ricorda di fare il mago: grande controllo a seguire e tiro dal limite che si infila a destra del portiere Safarikas. E’ la rete, splendida, che vale il vantaggio. I padroni di casa, storditi dal gol, non reagiscono con furore agonistico e i bianconeri non corrono rischi di rilievo. Il tempo scorre fino a quando Cesarini, ancora lui, sugli sviluppi di un fallo laterale battuto velocemente, mette un pallone pericoloso verso la porta avversaria. Respinta sui piedi di Arrigoni che ribadisce in rete. E’ il gol che vale il 0-2

La seconda frazione inizia con Da Silva, ammonito, sostituito da Serrotti. Il Siena conduce il match e va vicino alla terza rete con Cesarini (tanto per cambiare...) che coglie la traversa su un calcio piazzato. Il Lecco graffia ma non morde. Finisce così.

Vittoria fondamentale per D’Ambrosio e soci che registrano, probabilmente, la migliore prestazione di questo campionato. Giornata da raccontare ai nipoti per Cesarini che dimostra di essere calciatore di categoria superiore: se dovesse continuare ad avere questo rendimento, ne vedremo delle belle. I tifosi ci sperano perché , forse, hanno trovato una perla. Rara.

Il Siena ha davvero invertito la rotta? Il futuro dirà intanto godiamoci il momento.

Siena Calcio — rubrica a cura di Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro — Pugliese di origine e senese di adozione è giornalista pubblicista, operatore dell'informazione nel pubblico impiego e scrittore. Potete scrivergli a tonio.saponaro@virgilio.it

E-mail: tonio.saponaro@virgilio.it