Centro storico di Signa: il progetto di riqualificazione

Interventi diffusi sul territorio fra via Mazzini, via Roma e Piazza Cavour


Signa, 14 gennaio 2021 - Presentato questa mattina il progetto di riqualificazione del centro storico di Signa che porterà nei mesi a venire interventi nell’area compresa dall’asse viaria che congiunge Piazza della Repubblica con Piazza Cavour.


Grazie alla vittoria di un bando regionale infatti, col quale l’Amministrazione ottiene un finanziamento di €40.000, si procede con il progetto di rigenerazione dell’area commerciale della loggia di via Mazzini e delle aree pubbliche antistanti.

“I portici di viale Mazzini rappresentano il diretto collegamento fra piazza della Pieve di san Giovanni e quella del Comune”, afferma il Sindaco Giampiero Fossi, “Insieme alle costruzioni ed alle aree vicine, costituiscono uno dei principali poli di commercio; sono ospitate da anni sotto la loggia numerose attività commerciali ”.

Un progetto strutturato in tre fasi: si parte dalla riqualificazione della viabilità carrabile e pedonale di via Mazzini con stesura di nuovo manto stradale ad elevata valenza architettonica e attenuazione del rumore; si prosegue con la riqualificazione della Piazzetta rettangolare, che ospita l’attuale edicola, fra via Mazzini e piazza della Repubblica; in ultimo, la rigenerazione della loggia con la sostituzione dell’attuale pavimentazione e l’inserimento di una nuova illuminazione a led da posizionarsi alla base delle colonne.

“Questo singolo progetto, di cui sono orgoglioso e che sono certo migliorerà il benessere dei nostri concittadini e dei commercianti presenti sotto i portici, è da guardarsi in realtà in un’ottica più ampia, ossia in una visione complessiva che abbraccia diversi progetti di riqualificazione della zona del centro”, afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Di Natale, “si annoverano fra questi il rifacimento della facciata del Palazzo Comunale, l’inserimento di parte del Sentiero degli Etruschi - che passerà ai lati di Piazza della Repubblica -, la ristrutturazione della ex caserma accanto al Comune, la realizzazione del nuovo Museo Civico della Paglia su via Mazzini, Piazza Cavour fino alla zona di Castello; tutti questi interventi guardano ad una prospettiva unitaria di rigenerazione urbana, sono progetti che dialogano fra loro e mirano alla riqualificazione e valorizzazione del centro cittadino”.

Non solo un progetto di rigenerazione, ma interventi di recupero: “Abbiamo invertito la prospettiva”, prosegue il Sindaco Fossi, “Abbiamo guardato a ciò che già avevamo per recuperarlo e renderlo più funzionale per i nostri cittadini. Recuperiamo edifici che avevano perso la loro identità per donarli nuovamente alla cittadinanza e, al contempo, restituiamo a Signa un vero e proprio centro cittadino”.

Il 2022 sarà l’anno in cui i progetti interessati troveranno la loro nuova vita: un contributo importante per la prospettiva di rigenerazione commerciale che l’Amministrazione Comunale ha in programma: “In quanto assessore al Commercio e alle Attività Produttive non posso che esprimere la mia soddisfazione per il lavoro che si sta profilando”, afferma l’assessore Enrico Rossi, “l’anno appena concluso ha costretto moltissime attività a sforzi economici spesso gravosi. Non solo il progetto di rigenerazione della Loggia ma il complesso di interventi che l’Amministrazione sta procedendo ad avviare, sono un primo passo importante verso il rilancio del tessuto commerciale Signese”

Redazione Nove da Firenze