Calcio, Cesena-Empoli 1-0

Nel turno infrasettimanale di Serie B gli azzurri escono sconfitti dal Manuzzi. Si complica la corsa alla Serie A col Latina dietro solo di un punto.


Quando ormai sembrava una partita destinata allo 0-0 ecco spuntare l’inzuccata di Marilungo. Si complica la corsa alla Serie A per l’Empoli di mister Sarri. Nel turno infrasettimanale della cadetteria gli azzurri lasciano al Manuzzi di Cesena tre punti pesanti e vedono il Latina e gli stessi romagnoli farsi sotto in classifica. La graduatoria dopo 39 giornate recita: Empoli 65, Latina 64, Cesena 62.

Partita strana quella di ieri sera.

Parte bene l’Empoli che un paio di volte si affaccia dalle parti di Coser ma finisce per calciare fra le braccia dell’estremo difensore bianconero. Poi capita il patatrac: Garritano, lanciato in porta da Renzetti, si scontra al limite dell’area con Bassi ed Hysaj. Per l’arbitro Ciampi di Roma è fallo che precluda una chiara occasione da rete (ma il pallone sembra andare in direzione della bandierina del corner) e mostra al difensore empolese il cartellino rosso.

Fuori Maccarone per Barba i toscani passano al 4-4-1 dando l’impressione, a questo punto, di volersi accontentare del pareggio. Ma a cinque minuti dal triplice fischio finale ecco il colpo di testa di Marilungo che riapre il campionato per quanto riguarda promozione diretta in A e zona play-off.

Note finali: l’attaccante goleador viene espulso perché nell’esultanza si toglie la maglia (primo giallo) e spacca la bandierina con un calcio (secondo giallo); poi è D’Alessandro a finire sotto la doccia in anticipo per un fallo a centrocampo che gli costa la seconda sanzione e la conseguente espulsione. Il risultato però non cambia, Cesena-Empoli 1-0.

Sabato al Castellani ci sarà il Novara dell’ex Aglietti.

Stefano Romagnoli