Barberino: a 10 giorni giorni dal terremoto riapre il traffico davanti alla Pieve

foto Agenzia Dire

Il 9 dicembre la scossa di magnitudo 4,5 lesionò la struttura per cui è stata messa in sicurezza con barriere e interventi sulla facciata. La zona rossa si riduce ma ancora oltre cento persone dormono fuori dalla loro casa


(DIRE) Firenze, 19 dic. - Si riduce ancora la zona rossa a Barberino del Mugello (Firenze). A restringere l'area interdetta al passaggio pedonale per raggiungere abitazioni e negozi è un'ordinanza emessa oggi dall'amministrazione comunale a seguito delle verifiche effettuate dai vigili del fuoco e dai tecnici del settore sismico della Regione Toscana. 

Fra le implicazioni di questa misura la riapertura al traffico anche del tratto antistante la Pieve di San Silvestro, lesionata dalla scossa tellurica di magnitudo 4.5 del 9 dicembre. L'operazione, viene precisato dalla Regione, è stata preceduta dalla messa in sicurezza dell'area con l'installazione di barriere di sicurezza e interventi sulla facciata della Pieve stessa.

Al tempo stesso, però, sale leggermente il numero di persone che hanno usufruito la scorsa notte delle strutture messe a disposizione per gestire la fase post-sisma: hanno dormito lontano dalle loro case in 110. In particolare, 91 persone sono state sistemate in strutture ricettive, mentre altre 19 persone hanno utilizzato le strutture di accoglienza collettiva di Barberino, la palestra della scuola media, e di Scarperia, nell'autodromo del Mugello. (Cap/ Dire)

Redazione Nove da Firenze