"Bar, ristoranti, parrucchieri ed estetisti aprano il 18 maggio"

Coronavirus, la richiesta di Giani al Governo: "La Toscana è pronta, perché aspettare il 1 giugno?". Martedì torna il Consiglio regionale "fisico" dopo le videoconferenze


"Ho una richiesta per il Governo.Una soltanto.Ed è molto semplice: permettere di riaprire il 18 Maggio, anziché l’1 giugno, a tutti i bar, ristoranti, parrucchieri ed esercizi di cura della persona della Toscana" . Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale della Toscana, fa una richiesta semplice e argomentata in base agli ultimi dati sul Coronavirus in Toscana. "Permetterlo e annunciarlo subito - auspica Giani nella sua pagina Facebook in un post di questo pomeriggio - così che gli esercenti possano prepararsi per tempo. Signori, sabato qui ci sono stati 24 contagi e 6 decessi come ai primi di marzo, con la differenza che ora abbiamo avuto oltre 270 guarigioni! L'isolamento fatto e l’autonomia regionale ben utilizzata in materia di gestione dell’emergenza sanitaria hanno prodotto risultati diversi da una parte all’altra d’Italia. Questo vantaggio ci permetterebbe anche di riattivare progressivamente il turismo delle città, quello dell’entroterra e quello balneare, inizialmente con i flussi interni. Proviamo almeno per la Toscana a fare un passo avanti!", conclude Giani. 

Martedì prossimo 12 maggio tornerà il Consiglio regionale" fisico" dopo alcune sedute a distanza, in videoconferenza, per l'emergenza da COVID-19. 

Redazione Nove da Firenze