Bagno a Ripoli: 36 quintali di legalità, boom di prenotazioni per le arance di Libera

Successo da record per i frutti coltivati in Sicilia nelle terre confiscate alla mafia. La consegna il prossimo 20 febbraio


36 quintali di legalità. Si conferma un successo, con prenotazioni record rispetto alle precedenti edizioni, l’iniziativa “Vitamine per la Scuola” promossa dal Comune di Bagno a Ripoli, finalizzata alla vendita delle arance biologiche di Libera coltivate in Sicilia dalla cooperativa “Beppe Montana” nelle terre confiscate alla mafia. Parte del ricavato sarà devoluto alle scuole del territorio per l’acquisto di materiale didattico.

“Anche quest’anno – spiegano il sindaco Francesco Casini e l’assessora alla legalità Francesca Cellini del Comune di Bagno a Ripoli ha risposto con entusiasmo segnando un nuovo record. Un ringraziamento alla ProLoco per Bagno a Ripoli, alla Commissione Pace e soprattutto agli istituti scolastici e ai rappresentanti dei genitori che hanno promosso le arance della legalità con grande partecipazione”.

Le arance saranno consegnate il prossimo 20 febbraio nel piazzale antistante il Comune nel rispetto delle norme anti-contagio. Per evitare il formarsi di code o assembramenti la consegna si svolgerà lungo l’arco della mattinata dalle 9.30 alle 12.30.

Redazione Nove da Firenze