Rubrica — Spettacolo

Babbo Natale in Harley. Come arriverà la Befana senese? Ecco il programma

Il gruppo Wine Valley Siena, composto da moderni Santa Claus, aveva distribuito dolci ai bambini. Il 6 gennaio “Volare Oh Oh, A cavallo di una scopa”


SUCCEDE A SIENA — Se il nonno più adorato dai bambini è arrivato in moto, quali sorprese ci dovremo aspettare dalla vecchina sulla scopa? Anche per queste feste, Siena non si è lasciata scappare l’occasione di sorprendere e meravigliare. 

Tante le iniziative per coinvolgere cittadini e turisti nell’atmosfera più coinvolgente e frizzante dell’anno: dagli spettacoli di luce, al mercatino. Dal villaggio degli elfi alle diverse aperture museali. E non finisce qui fino al 06 gennaio con l’arrivo della Befana.

A dire il vero, aveva stupito un po' tutti l'arrivo nel centro storico, il giorno 22 dicembre, dei moderni Santa Claus in Harley Davidson. Jeans e maglietta scura per questi amanti della due ruote tutti appartenenti al gruppo “Wine Valley Siena”: dolciumi ai bambini e tanti sorrisi utili a trasmettere un immenso e incondizionato amore per la moto più famosa del mondo.

Messo in archivio Natale, ecco il  6 gennaio: piazza del Campo ospiterà  “Volare Oh Oh, A cavallo di una scopa”, un ricco cartellone di eventi gratuiti. Un pomeriggio di divertimento, realizzato dal comune in collaborazione con Extempora e dedicato all’arrivo della vecchietta più amata dai fanciulli, che andrà avanti dalle ore 14.30 alle ore 18 tra percorsi a ostacoli a cavallo di scope volanti, laboratori creativi, spettacoli di equilibrismo e clownerie.

AAA cercasi befana”, sarà lo spazio in cui poter scattare foto con costumi, gadget e accessori ‘befanosi’. Sarà possibile travestirsi da Befana o Befano per farsi immortalare in questa occasione speciale. Lo spazzacamino ufficiale della Befana inviterà i bambini e le loro famiglie ad entrare nella grande cornice scenografica dei selfie con l’immancabile cappello alla romana.Durante il pomeriggio inoltre si potrà affrontare un percorso ad ostacoli a cavallo di una vera scopa volante. Sarà una gara contro il tempo da affrontare con la miniscopa, la scopa gigante, la scopabus, la velocissima nimbus 2000 oppure optare per un trasporto di gruppo con lo scopa sharing.

Con il “Gioco dell’Oca” in formato gigante i bambini si trasformeranno in pedine umane con lo scopo di raggiungere per primi la casella finale, tirando i maxidadi e rispondendo in modo corretto alle domande che riguardano la vita e le abitudini della nonnina dal naso adunco più famosa della storia.

All’interno del Cortile del Podestà di Palazzo Pubblico si terrà “Cosa bolle nel Calderone?”, uno spazio nel quale i bambini potranno entrare per ascoltare gli aneddoti che il gatto nero, amico fidato e portafortuna della Befana, avrà da raccontare tra gag, sorprese e giochi d’ingegno. Ma attenti ai folletti di Babbo Natale sempre pronti a fare dispetti e scherzetti.

In Piazza del Campo verranno inoltre allestiti i “BefanArt”, laboratori creativi per chiunque si senta un artigiano con le idee più colorate per aggiustare le scarpe rotte della Befana o per inventarsi qualsiasi cosa con calze, calzini e calzettoni. Colla, forbici, cartoncino, stoffe e colori a disposizione dei bambini per giocare con le forme e i colori.

A Fonte Gaia, alle ore 15 e alle ore 17, ci saranno le acrobazie con le scope diEquilibrium Tremens”. Tobia Circus presenterà uno spettacolo innovativo in cui delle comuni scope porteranno gli spettatori nel mondo assurdo di Philip Sutil, un gentiluomo magro e agile che ama ballare. L’elegante protagonista è affascinato dall’idea di equilibrio e vuole sfidare la forza di gravità, rubare la leggerezza per dividerla con il pubblico. Uno spettacolo di equilibrismi e clownerie dal clima surreale in cui si susseguono colpi di scena e trovate inaspettate.

Alle ore 16 sempre a Fonte Gaia si terrà lo spettacolo di “Mortimer, il marito fachiro della Befana”. Tra bottiglie che non si rompono, torcette infuocate che non si spengono e volontari troppo pesanti, andrà in scena un evento comico adatto a tutte le età, che nasce dall’unione dell’arte del fachirismo con un lavoro attoriale di creazione dei personaggi e la regia di Peter Waiss.

Alle 17.30 tutti con il naso all’insù per assistere alla consueta discesa della Befana dalla Torre del Mangia che porterà le calze con dolci e carbone a tutti i bambini presenti. Un appuntamento che, come ogni anno, è organizzato dal Corpo dei Vigili del Fuoco di Siena.

“Volare Oh Oh, A cavallo di una scopa” fa parte del programma degli eventi di Natale organizzato dal Comune di Siena con il contributo di Banca Monte dei Paschi di Siena e il patrocinio della Regione Toscana.

Un appuntamento da non perdere anche per noi grandi perchè i sogni non hanno età.

Spettacolo — rubrica a cura di Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro — Pugliese di origine e senese di adozione è giornalista pubblicista, operatore dell'informazione nel pubblico impiego e scrittore. Potete scrivergli a tonio.saponaro@virgilio.it

E-mail: tonio.saponaro@virgilio.it