Pescara in anticipo, Palermo per confermarsi

Sfide d'alta quota per Siena e Bari


SERIE B — I sette punti di vantaggio sull'Empoli e gli otto sul Latina danno finalmente serenità alla corazzata Palermo. Tuttavia non sarà una facile per il Brescia riuscire a portar via punti dal Barbera, ed anzi l'ago della bilancia anche in questo turno penderà dalla parte rosanero.

Empoli impegnato invece in trasferta sul difficile campo del Modena di Novellino e Babacar. Inutile forse tentare la rincorsa al Palermo, più plausibile ed utile temnere a distanza il Latina, terzo, che di fatto ha la partita più dura di questo ventottesimo turno: nel Lazio arriva il Trapani di Mancosu. I siculi hanno interrotto settimana scorsa un filotto molto lungo di risultati positivi ma rimane squadra tosta e ardua da affrontare.
Dopo lo stop di Bari la Virtus Lanciano cerca subito il riscatto in casa contro il Novara. I piemontesi vengono invece da una preziosissima vittoria sullo Spezia e non possono fermarsi ancora perché il quint'ultimo posto non consente pausa.

Stessi punti in palio e stessi obiettivi anche nel derby calabrese Regina-Crotone. I padroni di casa, quart'ultimi, devono assolutamente vincere per recuperare terreno su chi la precede; allo stesso modo i pitagorici, che attualmente occupano l'ultimo posto playoff, non possono sbagliare per rimanere allacciati al treno della serie A.
Cerca una reazione lo Spezia, ma il turno in casa contro il coriaceo Pescara di Cosmi si presenta quantomeno ostico. I Delfini hanno vinto sabato scorso la prima gara con l'allenatore romano in panca e anche se c'è qualche punto di troppo tra sè ed i playoff non si possono accantonare del tutto le speranze di tornare subito in paradiso.
Varese-Padova e Juve Stabia-Ternana sono gare che valgono più per i veneti e le Vespe, alla disperata ricerca di punti salvezza. La classifica è critica per entrambe, si spera di trovare Varese e Ternana un pò svogliate e distratte da un campionato che, malgrado manchino ancora 14 giornate, non ha più molto da dare, chiuse in un'anonima centroclassifica.

Solo il Carpi può ancora crederci al sogno dei playoff e per questo il Cittadella, che ospita gli emiliani, dovrà sudare le proverbiali sette camicie per cogliere tre punti anche qui fondamentali per alimentare una salvezza che allo stato attuale sembra improba.
Sfide ad alta quota per le nostre.

Derby tutto bianconero in Siena-Cesena. I romagnoli sono in piena corsa per lottare per la serie A fino all'ultima giornata, quinto posto a soli 3 punti dall'Empoli; il Siena è al momento fuori, con 39 punti, ma senza la penalizzazione condividerebbe proprio con Tavano e compagni la seconda piazza.
Il fattore campo deve essere ancora decisivo nelle fortune di Rosina e soci. Tutti a disposizione di mister Beretta eccezion fatta per Jordà, possibile quindi che il tecnico milanese punti sul collaudato 4-3-3: D'Agostino dal primo minuto potrebbe essere l'arma in più di questo Siena, capace di ispirare Rosina che a sua volta ispirerà Rosseti in attacco. Sicuro presente anche l'eroe di sabato scorso Pulzetti.
Attenzione a Succi, Marilungo e Deprel. Il Cesena sfoggierà tutto il suo potenziale offensivo e per questo la difesa dovrà evitare le amnesie che troppo spesso hanno costellato la stagione costringendo la squadra a rimonte affannate e clamorose. È una partita chiave, con una diretta concorrente. Non si può sbagliare.

In casa anche il Bari, in un match tutto meridionale contro l'Avellino. Gli irpini sono un punto sopra il Cesena e oramai non possono più nascondersi. Sul fronte biancorosso, galvanizzato dall'importante successi sul Lanciano, c'è da difendere la posizione salvezza e l'inseguimento del Novara.
Senza Nadarevic, fermo tre turni, Alberti si presenta con un modulo speculare a quello di Beretta. Il dubbio è come sempre sul terzo d'attacco che accompagnerà Galano e Joao Silva; centrocampo invece confermatissimo: Romizi, Defendi, Sciaudone.
I problemi veri del Bari sono invece fuori dal campo verde: la società ha dichiarato fallimento, il tutto sarà certificato per fine aprile, forse anche prima. In una situazione del genere è complesso capire quanto l'attenzione sarà effettivamente sul match; c'è da onorare una maglia, anche se il futuro è tutto un rebus.

Claudio Mastrodonato. Ha collaborato GS.

La giornata (15/3 ore 15.00)

Spezia-Pescara (14/3 ore 20.30)
Bari-Avellino
Cittadella-Carpi
Juve Stabia-Ternana
Latina-Trapani
Modena-Empoli
Palermo-Brescia
Reggina-Crotone
Varese-Padova
V.Lanciano-Novara
Siena-Cesena (ore 18.00)

Redazione Nove da Firenze