Frana di Roccalbegna, Bramerini: lavori per installare il radar

Tenere sotto controllo e monitorare la frana di Roccalbegna dopo il sopralluogo effettuato subito dopo l'ingente smottamento sia dai tecnici regionali che dagli esperti dell'Università di Firenze


TOSCANA —
FIRENZE - "Abbiamo predisposto quanto necessario per le nostre competenze per tenere sotto controllo e monitorare la frana di Roccalbegna dopo il sopralluogo effettuato subito dopo l'ingente smottamento sia dai tecnici regionali che dagli esperti dell'Università di Firenze. Vorrei rassicurare il sindaco Massimo Galli, giustamente preoccupato per il corpo franoso che si è verificato nel suo Comune e che ne blocca i collegamenti a sud" così l'assessore regionale a ambiente e energia Anna Rita Bramerini si rivolge al sindaco di Roccalbegna, facendogli presente che "il radar annunciato per verificare costantemente la situazione dello smottamento e indicare con precisione se vi siano in corso ulteriori movimenti della terra, anche minimali, non è bloccato in Regione, né si è perso tempo, ma queste settimane sono state necessarie per formalizzare l'incarico con l'Università di Firenze e trovare le risorse con l'aiuto della Protezione civile Nazionale, nell'ambito dell'OPCM 157/2014 per far fronte all'evento di gennaio e febbraio 2014 ".

"I sopralluoghi compiuti a caldo – continua l'assessore Bramerini - hanno peraltro consentito ai geologi dell'università di individuare dove posizionare il radar, che verrà installato non appena il Comune avrà predisposto un 'riparo', e il collegamento con la rete elettrica. I lavori stanno comunque procedendo, grazie anche al tempo finalmente favorevole, e il supporto della Regione Toscana ha comportato l'importante coinvolgimento anche del Genio civile di Grosseto".

Redazione Nove da Firenze