Il Siena va a Terni, Bari col Pescara

Palermo in posticipo. Il Crotone ha battuto il Brescia


SERIE B — Mentre, nell'anticipo, il Crotone incassa tre punti contro il Brescia, riprende la marcia del Palermo e delle sue inseguitrici. I rosanero attendono nel posticipo del sabato pomeriggio alle 18 lo Spezia dell'ex tecnico Mangia. Un'altra partita ostica per i ragazzi di Iachini, sono due squadre che hanno grandi potenziali offensivi e puntano in alto. Ovviamente i padroi di casa partono come favoriti d'obbligo.
Padova-Empoli è sfida tra squadre fortemente vogliose di punti: i veneti per risalire dalle sabbie mobili della retrocessione, i secondi per non lasciar scappar via il Palermo e allo stesso tempo per non farsi raggiungere dalle inseguitrici. Vincerà chi avrà maggiori motivazioni.

Anche l'Avellino rischia a Varese. Andamento altalenante per tutte e due le compagini, il Varese però è galvanizzato dal colpo grosso di Pescara di sabato scorso. L'Avellino, di contro, deve dimenticare la scoppola subita dal Lanciano.

Proprio la Virtus ha uno scontro playoff in casa col Latina di Jonathas; partita da tripla, entrambe hanno alternato match gagliardi ad altri sottotono.

Non sarà facile per il Cesena tornare coi tre punti dal derby tutto romagnolo col Carpi. Supersfida anche tra le punte, si vedrà chi la spunta tra Ardemagni per il Carpi e Davide Succi per i cesenate.
Sono in un buono stato di forma sia il Trapani, sia il Modena, avversari in questo turno. I padroni di casa siciliani partono favoriti perché sospinti dal proprio pubblico e per una classifica più di valore. Non sarà da sottovalutare, tuttavia, Babacar e Granoche lì davanti.

Ultima chiamata per le ultime della classe, Juve Stabia e Cittadella. Le Vespe giocano tra le mura amiche e sono in fase di miglioramento dopo un girone d'andata assolutamente da dimenticare. I patavini, di contro, non conoscono fine alla loro continua caduta che li ha portati da metà classifica alla penultima piazza. Ultima spiaggia.

Si giocano una fetta di salvezza anche i calciatori impegnati in Novara-Reggina. Gli ospiti sono partiti decisamente meglio in questo 2014. Non è decisiva, ma vale sicuramente tanto la conquista dei tre punti.
Il Siena scende in Umbria e fa visita alla Ternana. Le due squadre sono in un buon momento, non perdono tanto, anche se qualche scivolone lo si è registrato, ma qualche punto per strada l'hanno lasciato.
I rossoverdi puntano come sempre sul loro bomber Antenucci, supportato da Ceravolo. Difesa quindi chiamata ad un compito duro sabato pomeriggio.

Il Siena come sempre ripone le speranze sui piedi e sull'estro di Alessandro Rosina e a d un collettivo globalmente superiore. La vittoria sofferta e maturata solo al 94' contro la Juve Stabia ha dato entusiasmo in casa bianconera e si spera si trascini fino a sabato (ed oltre). D'altronde, le partite si vincono anche così.
Sarà titolare anche Rosseti in attacco, da verificare se Fabbrini avrà ancora una chance dal primo minuto o se mister Beretta accanto a Rosina magari avanzerà Valiani.
Pochi dubbi per il resto, giocheranno quelli che stanno ben figurando nelle ultime settimane, nessuno squalificato, solo i soliti infortunati eccellenti (D'Agostino su tutti).

Per il Bari l'obiettivo immediato è dimenticare al più presto la nefasta trasferta di Modena dove tutto ha girato male dal primo all'ultimo minuto.
L'occasione di riscatto capita in una gara insidiosa sì, ma fino a un certo punto; il Pescara di Marino ha solo perso in questo 2014 e la contestazione dei tifosi si è sollevata ormai da qualche match. Bisogna assolutamente sfruttare la parabola discendente dei Delfini, come successe all'andata quando i biancorossi espugnarono il campo degli abbruzzesi approfittando di un periodo nero dei propri avversari.
Per Alberti pochi cambi malgrado il 4-0 subito domenica: i ragazzi vanno recuperati più a livello mentale; torna Defendi a centrocampo dopo la squalifica, non sarà della gara Polenta per lo stesso motivo. Possibile giochi Chiosa a fianco di Ceppitelli.
Occhia all'ex Maniero, a Bari è stato di passaggio offuscato dall'annata super di Barreto, quest'anno 11 reti all'attivo.

Claudio Mastrodonato. Ha collaborato GS.

La giornata (22/2 ore 15.00)

Crotone-Brescia 1-0 (giocata ieri)
Bari-Pescara
Carpi-Cesena
Juve Stabia-Cittadella
Novara-Reggina
Padova-Empoli
Ternana-Siena
Trapani-Modena
Varese-Avellino
V.Lanciano-Latina
Palermo-Spezia (ore 18.00)

Redazione Nove da Firenze