Bagno a Ripoli: a lavoro la commissione speciale per la III corsia dell'A1

Inusuale la soluzione proposta dal Comune su come utilizzare la sommità della nuova galleria


AUTOSTRADA — Continua il lavoro della Commissione consiliare speciale per la terza corsia autostradale, allo scopo di acquisire il maggior numero di informazioni da trasmettere al Consiglio comunale e alla cittadinanza. Mercoledì 8 gennaio la Commissione, insieme al sindaco Bartolini e all'assessore Casini, ha incontrato i tecnici del Comune per un punto sulla situazione.

Nuova viabilità via dell'Antella
La Società Autostrade ha rilasciato il progetto esecutivo del nuovo parcheggio davanti all’ospedale di Santa Maria Annunziata. Il progetto prevede che la viabilità di scorrimento tra l’Antella e Ponte a Niccheri passi più vicina alla sede autostradale, mentre l’attuale carreggiata verrà in parte dismessa e in parte declassata a viabilità di servizio per l’accesso all’ospedale.

Pista ciclabile
Il nuovo assetto della viabilità intorno all'ospedale faciliterà il prolungamento verso Antella del percorso pedo-ciclabile, che attualmente termina nella zona della stazione dei Carabinieri. Questo permetterebbe di collegare i percorsi già esistenti provenienti da Grassina e da Ponte a Ema e soprattutto di dare una possibilità di spostamento in sicurezza a pedoni e ciclisti.

Galleria dell'Antella
La realizzazione di una galleria artificiale lunga circa 300 metri nel tratto autostradale che attraversa l'abitato di Antella è stata una delle richieste più importanti fatta dall’amministrazione comunale e accettata da Società Autostrade. Amministrazione comunale, tecnici e Commissione si sono confrontati per trovare una soluzione di utilizzo pubblico per la parte sovrastante il “tetto” della galleria. Si tratta di un'area di circa 12mila metri quadri. Una parte dell'area resterà a disposizione di Autostrade per l'installazione di pannelli fotovoltaici che alimenteranno l'illuminazione della galleria stessa. E' stato concordato che uno degli obiettivi è diminuire l'inquinamento atmosferico provocato dal traffico autostradale. A questo scopo verrà richiesta la possibilità di intervallare le file di pannelli con terra e piantumazioni verdi, per diminuire l’effetto di riflessione che normalmente la superfice dei panelli provoca, e di irraggiamento del calore, che una superfice totalmente cementata può produrre. I tecnici comunali hanno suggerito di installare alberature a rapido accrescimento e barriere verdi ai margini del perimetro della galleria per filtrare ancor di più le polveri e attutire il rumore che deriverà dall’entrata e dall’uscita dei veicoli dalla galleria. Le alberature a rapido accrescimento potrebbero in futuro produrre cippato da destinare ad un piccolo impianto a biogas. La vicinanza con l’azienda agricola di Mondeggi potrebbe creare un circolo virtuoso alimentato anche dalle potature degli alberi della zona. La Commissione ha chiesto ai tecnici comunali un progetto di fattibilità e di sostenibilità di questa ipotesi. Fra le proposte emerse nell'incontro, anche quella di creare sull'area in questione “percorsi vita” e/o spazi di verde utilizzabile in vario modo.

Recinzioni
Una volta ultimati i lvavori per la terza corsia, la zona presenterà un nuovo assetto con aree sotto la gestione diretta di Autostrade, altre di competenza comunale ed altre ancora di proprietà privata. Andrà quindi studiato con cura un sistema di recnzioni che garantisca chiarezza e sicurezza dei “confini”.

Consiglio comunale
Nel mese di febbraio verrà organizzato uno specifico Consiglio comunale monotematico su tutte le problematiche dei lavori per l'ampliamento dell'autostrada. In quella sede verranno resi pubblici i dati che i tecnici del Comune e la Commissione stanno raccogliendo ed elaborando.

Data inizio lavori
A oggi, non ci sono ancora comunicazioni sull’inizio dei lavori da parte di Autostrade, sia per l’ampliamento della 3° corsia che per la sistemazione dell’area autogrill. I movimenti di mezzi e operai, che qualche cittadino può aver visto nelle vicinanze delle sede autostradale, sono dovuti a piccoli lavori che la società sta facendo per sistemare le interferenze con tubazioni o opere pubbliche.
La Commissione consiliare speciale per la teza corsia autostradale

Ricordiamo che la Commissione è formata da due consiglieri comunali (Paolo Frezzi, presidente, e Marco Manzuoli, vice presidente) e da quattro cittadini (Francesca Pancrazzi, impiegata; Pierfilippo Checchi, architetto; Marco Nardi, ingegnere; Francesco Matteini, giornalista)

Redazione Nove da Firenze