Le novità di Pitti Uomo 83 dall’8 all’11 gennaio 2013

La presentazione della collezione Autunno/Inverno 2013/14 9.2 by Carlo Chionna


FIRENZE — 1020 marchi dei quali 380 provenienti dall’estero (il 37% del totale) su una superficie espositiva di 59.000 metri quadrati. Attesi circa 30.000 visitatori.Fra i principali mercati di riferimento: Germania, Giappone, Spagna, Gran Bretagna, Turchia, Olanda, Francia, Cina, ecc.

Sono questi i dati di partenza di Pitti Uomo nr. 83, che va in scena alla Fortezza da Basso dal’8 all’11 gennaio 2013 all’insegna dell’internazionalità, la ricerca, l’innovazione e la scoperta di nuovi talenti. In mostra le anteprime autunno inverno 2013/2014 che sbarcano a Firenze grazie alla partecipazione delle aziende d’eccellenza della sartoria maschile italiana e delle ditte più fashion ed innovative. Ospite d’onore di questa edizione, Kenzo. Progetti speciali, anteprime, rientri importanti, scouting, ricerca e un focus attentissimo sulla qualità del prodotto si snoderanno nelle 11 sezioni del salone (Pitti Uomo, Make, Pop Up Stores, I Play, Ynformal, Urban Panorama, My Factory, Futuro Maschile, Touch!, L’Altro Uomo, New Beat(s).Fra le tante iniziative, da segnalare Alternative Set, una nuova modalità di fare eventi al salone e a Pitti W (70 le collezioni donna protagoniste alla Dogana), con l’intento di ampliare le potenzialità di presentazione del prodotto con un fitto calendario di temporary events e installazioni progettati da un numero selezionato di designer. Eventi speciali non solo perché non si svolgono all’interno degli stand, ma perché sperimentano nuove modalità di comunicazione: veloci, incisive e capaci di sorprendere per la loro creatività. Tra i brand che parteciperanno a questa edizione segnaliamo: Camo, Luca Larenza, Studiopretzel,YOU (Your Own Universe). E sempre ad Alternative Set, il progetto speciale di ACF per Pitti Uomo 83. Alla Fortezza, per i 4 giorni della manifestazione, ACF – acronimo di Art Comes First, collettivo di artisti e creativi tra i più acclamati della scena della moda – realizzerà in esclusiva per Alternative Set il progetto speciale The Coal Project, laboratorio di performance e installazioni sullo stile e i pezzi cult del guardaroba maschile.

La collezione 9.2 by Carlo Chionna viene esposta per la prima volta a Pitti Immagine Uomo, in occasione del festeggiamento del decennale (in realtà il marchio è stato ufficialmente creato 9.2 anni fa). Un debutto in grande stile, che segna un ritorno alle origini rendendo omaggio al capo culto del marchio, il pantalone. In esposizione dunque esclusivamente pantaloni, declinati in 4 linee. I modelli in cotone sono tutti “tinti in capo”, rigorosamente Made in Italy (con certificazione al 100%), sottoposti a speciali trattamenti e lavaggi, effettuati in sicurezza, nel pieno rispetto degli standard produttivi. I pantaloni, declinati in numerose varianti di colore e di materiale, grazie a tagli e impunture strategici e alla presenza di una piccola percentuale di elastomero, sono comodi e indeformabili anche nelle forme più aderenti. Ampia, come sempre, la cartella colori. La gamma dei “classici” spazia nelle tonalità naturali dei verdi, oliva e bosco, dei blu, avio e navy, fino alle tonalità fredde dal bianco ottico, ghiaccio e grigio. I colori “moda” scelgono i toni sicuri del verde profondo e del bordeaux, infine la cartella più vivace si concede a sorprendenti colori pastello, giallo zafferano, mattone, rosso fragola e viola proposti in versione invernale.

Redazione Nove da Firenze