Tanino Liberatore a Poggibonsi tra Ranxerox, Roger Corman e Peter Greenaway

Il prossimo 5 novembre a Poggibonsi si apre con un appuntamento straordinario la rassegna “Le Parole. I Giorni" con cui prosegue la VII edizione di Fenice Nine Arts Festival


FUMETTI — Dopo la danza di Ballo Pubblico e il fumetto di Moebius il sipario si alza adesso sulla V edizione di “Le Parole, I Giorni”, curata da Dario Ceccherini e gemellata con “Leggerevolare 2012”, che proprio il 5 novembre alle ore 18.00 presso la Sala Set del Teatro Politeama (Poggibonsi – Siena) avrà il suo straordinario prologo. Uno dei più grandi illustratori europei, Tanino Liberatore, sarà nella cittadina valdelsana a presentare Ranxerox (Edizione integrale, Comicon 2012) e racconterà lo straordinario personaggio creato assieme a Stefano Tamburini.
Con lui interverrà Claudio Curcio direttore generale di Comicon Napoli e nell’occasione saranno eccezionalmente esposte le tavole realizzate da Tanino Liberatore per le precedenti edizioni di FeniceFestival, dedicate a Roger Corma>Peter Greenaway.

Seguirà un calendario complesso articolato in sezioni diverse e realizzato dal Comune di Poggibonsi, dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena e da Vernice Progetti Culturali srl grazie alla collaborazione di un gruppo di lavoro che unisce l’Associazione Adarte, l’Associazione Timbre - Teatro Verdi Poggibonsi, la Fondazione E.l.s.a. Culture Comuni, la Comunità Europea, Conaculta.

Quindi la ricca kermesse proseguirà giovedì 15 novembre sul tema “Scripta volant”.
Alle ore 21 nella Sala Minore del Teatro Politeama un linguista ironico e giocoso e un travolgente giocoliere della lingua e delle idee si metteranno alla ricerca delle mille trasformazioni delle parole nel loro viaggio dalla carta alla voce. In scena Stefano Bartezzaghi con “Masticare una lingua e mangiarsi le parole” e Alessandro Bergonzoni con “Pensiero levatoio, bocca carraia”.

E venerdì 16 novembre sarà ancora Stefano Bartezzaghi ad inaugurare la serie di Scaffale d’autore raccontando i libri della sua vita. Nello stesso pomeriggio il pubblico potrà incontrare la poesia di Alessandro Fo e, alle ore 21, sempre al teatro Politeama apprezzare le parole e la musica di Nada, presente sia in veste di scrittrice che di cantante accompagnata sul palco da Fausto Mesolella.

Sabato 17 mattina protagonista Dante Alighieri con una serie di incontri e proiezioni dedicate alle scuole. Nel pomeriggio invece la radio “conquista” il teatro con “Ad alta voce” un incontro con Lorenzo Pavolini e Anna Antonelli, curatori della storica trasmissione di Radio 3 Rai: Sandro Lombardi leggerà pagine di Elsa Morante, Marcel Proust, Giorgio Bassani, Edward Forster, e in sala verranno presentate “Installazioni radiofoniche” a cura di Mirco Ruoppolo.
E sempre il 17 appuntamento con la storia del rock. Dopo 15 anni, Francesco Magnelli, Gianni Maroccolo e Massimo Zamboni (ex CSI) torneranno a suonare insieme al Teatro dei Varii di Colle di Val d’Elsa: gli artisti saranno impegnati nell’esecuzione live di musiche inedite e basi di Kodemondo in sincrono con la proiezione de “Il fantasma dell’opera” di Rupert Julian capolavoro del cinema muto del 1925, con Lon Chaney star del cinema dei primi del Novecento. (Per informazioni, prenotazioni e biglietti www.sonarlife.com .

Domenica 18 novembre ecco i “Bestiari contemporanei”, conversazioni reading curate da Associazione 404 filenotfound di Siena con Vanni Santoni, Tutti i ragni (:duepunti edizioni) e Filippo Bologna, I pappagalli (Fandango)

E il 24 di novembre Masolino d’Amico e Silvia d’Amico, saranno protagonisti di un omaggio che Fenice Nine Arts International Festival farà a Suso Cecchi d’Amico.

E per questa edizione di Fenice Nine Arts Festival le parole “voleranno” fino a maggio 2013 con “Scaffali d’autore”, la serie di incontri con alcune personalità del mondo della cultura e delle arti quali Giulio Giorello, Gustavo Zagrebelsky, Marco Paolini, Enzo Bianchi e Stefano Bollani che saranno invitati a raccontare al pubblico i libri della loro vita. Un percorso che vuole essere d’augurio in vista dell’inaugurazione della nuova biblioteca comunale nel centro culturale Burresi, la villa ottocentesca che ha ospitato a lungo l’ospedale e che presto avrà funzioni e vita dedicate alla cultura.

Feniceè un progetto realizzato dal Comune di Poggibonsi, dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena e da Vernice Progetti Culturali srl grazie alla collaborazione di un gruppo di lavoro che unisce l’Associazione Adarte, l’Associazione Timbre - Teatro Verdi Poggibonsi, la Fondazione E.l.s.a. Culture Comuni.
La V edizione de “Le parole, i giorni” è organizzata dal Comune di Poggibonsi – Assessorato alla Cultura e Vernice Progetti Culturali, all’interno di Fenicefestival 2012, in gemellaggio con Leggerevolare 2012, con l’assessorato alla cultura della Provincia di Siena, e con Le Scuole Superiori della Valdelsa, la Fondazione E.L.S.A, Napoli Comicon, Associazione traparentesi Poggibonsi, Associazione 404 filenotfound Siena, Sonar Colle di Val d’Elsa, Ass. “La scintilla” Poggibonsi, Blue Train Club – circolo ARCI Poggibonsi, Associazione “Amici di Romano Bilenchi”, Arsenale delle Arti.

Per informazioni: Vernice Progetti Culturali Tel. 0577 226406; www.verniceprogetti.it ; info@verniceprogetti.it .

Redazione Nove da Firenze