Web&Press Edizioni: rapporti fra il sindaco Renzi e la società?

De Zordo: "Presenterò una interrogazione urgente sul tema". La replica di Ataf in merito a un volantino dei Cobas.


FIRENZE — La società Web&Press sta spuntando con frequenza quando c'è di mezzo il sindaco Renzi.

Secondo i Cobas di Ataf, per la distribuzione dei titoli di viaggio alle varie rivendite Ataf ha incaricato la I-Mago, una società già gestore degli spazi pubblicitari, la quale a sua volta si è affidata a un'azienda di distribuzione merci, la Express Delivery S.r.l., di cui è proprietaria la Web&Press Edizioni S.r.l.

In merito al volantino diffuso oggi dai Cobas ecco la replica di Luigi Giacumbo, presidente di Imago SpA: "La società Imago SpA, dopo aver ricevuto regolare affidamento dal socio Ataf SpA, ha provveduto secondo le regole di evidenza pubblica ad effettuare un confronto competitivo tra tre operatori del settore, richiedendo preventivo per le prestazioni richieste. Non c'è stato alcun affidamento diretto. L'aggiudicataria è stata ovviamente la migliore offerente".

Ed ecco la replica di Ataf: "Scelta di far fare a una società esterna la distribuzione dei titoli di viaggio (i biglietti e gli abbonamenti), lungi da seguire una logica di smantellamento del servizio pubblico, come accusano i Cobas, ha fatto risparmiare alle casse dell'Ataf 115 mila euro su base annua. I quattro dipendenti prima utilizzati per le consegne dei biglietti sono diventati verificatori (controllori) e le due vecchie vetture Fiat Panda, utilizzate per girare in città e aree limitrofe a consegnare biglietti, sono state cedute. Invece di inventarsi intrighi di sorta, i Cobas dovrebbero avere l'onestà di guardare i risultati di una gestione sempre attenta, senza un centesimo sprecato o regalato, che punta e ha puntato solo a fare gli interessi di Ataf stessa, degli utenti, dei cittadini e dei lavoratori".

Per la diffusione della sua ultima lettera alle 180 mila famiglie fiorentine il sindaco Renzi si è affidato al giornale "Reporter", il cui proprietario è ancora la Web&Press. Per la campagna per le primarie del 2009 il "candidato" Renzi utilizzò "Prima Firenze!", un giornalino elettorale uscito come inserto del solito "Reporter". Il sindaco Renzi si avvale di due stretti collaboratori, assunti come dirigenti comunali, che sono stati soci fino al luglio 2009 della cooperativa di giornalisti "Tabloid" che collabora con il giornale Reporter e con Web&Press.

Infine, secondo le rivelazioni del quotidiano Libero sul caso del parlamentare Pd Lusi, sarebbero state trovate tra le carte dei finanziamenti elettorali della Margherita alcune fatture della società Web&Press relative alla campagna elettorale del sindaco.

Sulla questione interviene Ornella De Zordo, consigliera comunale perUnaltracittà-lista di cittadinanza: "Quali sono i reali rapporti del sindaco Renzi con la società Web&Press? Come mai ricorre con tanta frequenza, anche per attività non personali ma istituzionali? Presenterò una interrogazione urgente, invitando il sindaco Renzi a fare chiarezza".

Redazione Nove da Firenze