Torna la Notte Blu sulla Costa degli Etruschi

Il 18 e 19 giugno sette Comuni costieri premiati con le Bandiere Blu della Fee trasformati in un unico palcoscenico per festeggiare l’estate che inizia


L'APPUNTAMENTO — Firenze – L’appuntamento con la Notte Blu sulla Costa degli Etruschi è fissato per il 18 ed il 19 giugno: un fine settimana che vedrà i sette Comuni costieri premiati con le Bandiere Blu della Fee (Livorno: Antignano e Quercianella; Rosignano Marittimo: Vada, Castiglioncello ed il porto turistico di Cala de’ Medici; Cecina; Marina di Bibbona; Castagneto Carducci; San Vincenzo; Piombino: Riotorto-Parco Naturale della Sterpaia) trasformati in un unico palcoscenico per festeggiare l’estate che inizia.

Dopo il grande successo registrato lo scorso anno sulla scia delle Notti Rosa romagnole, la Provincia di Livorno, i Comuni, insieme alle Pro Loco, alle associazioni di categoria, agli operatori turistici ed ai commercianti del territorio, con il patrocinio della Regione Toscana, promuovono questo grande evento ricco di iniziative culturali, enogastronomiche, sportive, rivolto a tutti coloro che amano questa terra di Toscana proiettata nel Mediterraneo. Intriganti le proposte per le due giornate: duecento tra concerti, mercatini, spettacoli, cene a tema, degustazio ni di prodotti tipici enogastronomici, musei aperti, beach party (nella scorsa edizione affollati da 5mila presenze!), shopping, promozioni, e tanto altro con un unico denominatore comune: il colore blu delle bandiere, del mare, del cielo e naturalmente della notte. Eventi per la quasi totalità a gestione da parte di imprese private, capaci di cogliere la sfida del nuovo.

“Offriamo eventi e prodotti di nuovo tipo, come richiedono le scelte di governo del settore, ma soprattutto i mercati – ha sottolineato stamani nella conferenza stampa di presentazione della manifestazione l’assessore della Provincia di Livorno Paolo Pacini -. Uno sforzo che trova accomunati settore pubblico e settore privato nella ricerca di individuazione di un marchio territoriale, capace di caratterizzare lo sviluppo di un rapporto con ogni tendenza emergente; senza tralasciare la ricaduta economica che è la risposta più efficace alla crisi che colpisce tanti s ettori commerciali ed economici. E legando accanto alla FEE importanti partner economici all’iniziativa”.
Che oggi la scommessa turistica si giochi sulla sostenibilità lo ha confermato il presidente di FEE Claudio Mazza: “2 tedeschi su 3 scelgono già oggi tra le offerte turistiche a carattere sostenibile ed ecocompatibile – ha detto -. E questa è la prospettiva indicata anche dall’Organizzazione Mondiale per il Turismo per i prossimi 10 anni. Le Bandiere Blu sono sin dalla nascita uno stimolo verso un percorso virtuoso di rispetto ambientale che evidentemente è stato ben sviluppato dai comuni della Costa Etrusca anche attraverso questa bella iniziativa. Naturalmente noi ci auguriamo che sia un esempio sempre più seguito dal più vasto numero di amministrazioni”.

Anche l’assessore regionale al turismo Cristina Scaletti ha voluto sottolineare l’esempio di lungimiranza offerto dall’iniziativa delle Notti Blu sulla costa livornese. “E’ evidente lo sforzo di riqualificare un prodotto tradizionale come quello balneare introducendo elementi di valorizzazione ambientale e culturale – ha sostenuto nel suo intervento – che rispondono ai nuovi aspetti della domanda turistica. Per la Regione si tratta della conferma di una linea giusta, che oltretutto portiamo avanti come capofila di NECSTouR, la rete europea del turismo ambientale. La Notte Blu rappresenta inspomma un inizio della stagione estiva di buon auspicio per tutto il sistema balneare toscano in una spelndida cornice di eventi e di luoghi”.

Info: http://www.notteblucostadeglietruschi.it


Redazione Nove da Firenze