Le avventure di Pinokkio nel mondo web

Il burattino di Collodi protagonista di nuove avventure scritte da 36 blogger. Il ricavato del libro per l’acquisto di una nuova cucina di un agriturismo gestito da una cooperativa antimafia.


TOSCANALAB2010 — “Guido, i’ vorrei che tu e Pinocchio ed io fossimo presi per incantamento e messi in una gipsoteca a Firenze di giugno un lunedì ventotto verso le diciotto”. E così sarà.
Pinokkio volume 2 è un blog che nasce nel 2007 all’interno del portale intoscana.it, grazie alla partnership tra Fondazione Sistema Toscana e Maximiliano Bianchi, in arte Strelnik, un bit worker al passo con il mondo del web 2.0. E’ la prosecuzione di un progetto di riscrittura della fiaba collodiana intitolato “A Pinokkio's Bloody Binary Story”: in totale libertà compositiva e letteraria, 36 creativi blogger hanno partecipato a questo secondo esperimento e si sono cimentati in una riscrittura collettiva, riplasmando un testo classico e offrendone una nuova lettura, questa volta dai toni pungenti e rivolta principalmente a un pubblico adulto!

Al progetto Pinokkio sarà dedicato uno spazio all’interno dei ToscanaLab2010, durante il pomeriggio del 28 giugno, dalle ore 18 alle ore 19:30, (ingresso libero) presso la sala principale della Gipsoteca dell’Istituto d’Arte di Firenze.

L’evento, curato e condotto da Maximiliano Bianchi e Guido Catalano, vedrà le letture di alcuni contributi pubblicati sul blog di Pinokkio # 2. Il reading sarà accompagnato da una performance live degli studenti della Scuola Internazionale di Comics di Firenze che realizzeranno in contemporanea tavole e schizzi ispirati alla riscrittura della fiaba collodiana. Sarà possibile seguire l’evento sia in diretta streaming su Intoscana.it sia attraverso Radio Catrame 19, una web radio curata dagli stessi autori del reading.

I contributi dei 36 blogger che hanno partecipato al progetto di riscrittura sono stati pubblicati all’interno di un secondo volume di Pinokkio che verrà presentato e distribuito in occasione del reading al ToscanaLab, in 500 copie, senza alcun prezzo imposto ma in modalità di pagamento ad offerta libera (“pay as you wish”). A breve sarà possibile acquistare il volume anche attraverso il sito di intoscana.it. Il ricavato sarà devoluto per il finanziamento di un progetto etico dell’Arci Toscana “Liberarci dalle spine”: l’acquisto di una nuova cucina per l’agriturismo gestito dalla Cooperativa “Lavoro e non Solo”. L’agriturismo è un bene confiscato alla mafia ed è situato nel comune di San Cipirello in provincia di Palermo. Il 6 giugno scorso i ladri hanno portato via l’intera cucina e diverse attrezzature per un valore di circa 20.000 euro. A denunciare l’accaduto anche la parlamentare europea Rita Borsellino, che ha invitato a raccogliere fondi per l’acquisto della nuova cucina.

Nell'immagine, l'omaggio di Google a Pinocchio un anno fa circa.

Redazione Nove da Firenze