Autista del tram aggredito da un ubriaco al capolinea di Careggi

Stamattina l'episodio ad opera di un 35enne già noto alle forze dell'ordine. Draghi (Fdi) chiede l'istituzione di un assessorato alla sicurezza


Un autista del tram è stato aggredito questa mattina poco dopo le 6 al capolinea di Careggi da un uomo in preda all'alcol. Il servizio è stato bloccato per un po' prima di ripartire regolarmente.

"Ci chiediamo se l'uomo, un peruviano 35enne già noto alle Forze dell'Ordine per problemi di alcolismo - interviene il capogruppo di Fratelli d'Italia a Palazzo Vecchio Alessandro Draghi - possieda o no il permesso di soggiorno. Questo episodio, non certo il primo e temiamo neppure l'ultimo, di aggressione ai danni di autisti di bus e tram, richiama ancora una volta l'attenzione sulla necessità per il Comune di Firenze di dotarsi di un assessore alla sicurezza, un assessorato che non dovrebbe occuparsi di sociale e casa ma unicamente di sicurezza, studiando nuove forme di collaborazione tra Polizia Municipale, Polizia e Carabinieri, per rendere più sicuri i mezzi pubblici utilizzati dai fiorentini ed eliminare degrado e microcriminalità da strade e piazze della nostra città, ma siamo certi che anche stavolta la maggioranza PD troverà il modo per minimizzare l'accaduto evitando così di affrontare l'argomento". 

Redazione Nove da Firenze