Attività fisica adattata (AFA), percorsi anche per chi è affetto da fibromialgia

Attività fisica adattata

Nel 2018 l’89% dei comuni dell’Azienda Usl Toscana Centro ha attivato corsi dedicati


L’Attività fisica adattata (AFA) è nata in Toscana nel 2005 per promuovere uno stile di vita corretto, capace di produrre salute e prevenire malattie croniche. E’ rivolta a persone con sindromi algiche da ipomobilità, ma anche a disabili, che tramite il movimento mantengono il livello funzionale acquisito. Ad AFA si accede su consiglio del proprio medico di famiglia o dello specialista ed è necessaria una valutazione del livello funzionale svolta dal personale esperto in ambito riabilitativo. 

La recente delibera Regionale 903/17 ha evidenziato 3 tipologie di AFA: A, rivolta a persone con artrosi, osteoporosi, ovvero patologie che migliorano con il movimento, B per la prevenzione delle cadute, rivolta ad anziani che presentano un aumentato rischio di caduta e tramite questo percorso possono migliorare l’equilibrio ed evitare fratture vertebrali, di polso o più drammaticamente di femore, infine C, rivolta a pazienti portatori di patologie croniche, con limitazioni funzionali. In questo caso l’AFA permette di mantenere livelli funzionali recuperati con i trattamenti riabilitativi, di mantenersi attivi, rallentare il decorso di malattia e fornire opportunità di socializzazione.

Nel 2018 nel territorio dell’Azienda Usl Toscana Centro l’89% dei Comuni hanno attivato corsi AFA. Su un totale di 970 corsi attivati, 873 sono dedicati alla tipologia A, 25 a quella di tipo B e 72 alla C. Punte di eccellenza per quanto riguarda i corsi AFA A risultano il Comune di Firenze, la zona fiorentina nord ovest, sud est ed empolese valdarno inferiore, mentre i territori più attivi per l’AFA C, dedicata alle malattie cronico-degenerative, sono Prato ed Empoli.  L’attività si svolge in luoghi pubblici o palestre private, autorizzate dall’Asl di riferimento ed il servizio viene effettuato da istruttori laureati in Fisioterapia o Scienze Motorie. I protocolli di esercizi sono elaborati da professionisti dell’azienda sanitaria in collaborazione con esperti laureati in Scienze Motorie, l’azienda stessa monitora l’attività con controlli e report sulla frequenza e la sicurezza.

E’ possibile accedere ai corsi AFA A-B-C nelle seguenti modalità:

  • Nel territorio fiorentino tramite CUP Metropolitano chiamando 840 003 003 da rete fissa, oppure 199175955 da cellulare dal Lun al Ven dalle 7.45-18.30/ sabato 7.45-12.30 , oppure è possibile prenotare nelle farmacie in cui è attivo il servizio di prenotazione CUP o nei presidi sanitari in cui sono presenti i Punti Cup
  • Nel territorio pistoiese chiamando il numero verde 800 251 822 dal lun al ven con orario 11.00-13.00 oppure telefonando direttamente ai nuclei operativi presenti nel territorio- Centro Riabilitazione di Valdibrana Pistoia (0573-228720), Centro Fiorella Cappelli Borgo a Buggiano (0572-460901)
  • Nel territorio pratese tramite il Servizio di Riabilitazione (CSS Giovannini) chiamando al 0574-807851, dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle ore 14.00.
  • Nel territorio empolese tramite il call center 0571/7051 oppure il numero 0571/705565 oppure 0571/705566 - 0571/705716 (dal lun al ven dalle 8.00 alle 13.00).

I costi sono a carico del soggetto che usufruisce del servizio e sono stati definiti in seguito a specifici accordi tra Regione Toscana ed Associazioni di rappresentanza degli erogatori :

2,50€ ad accesso per i corsi AFA A
3,50 € ad accesso per i corsi AFA B e AFA C
4,00€ ad accesso per i corsi AFA A o C svolti in piscina

Recentemente grazie ad una specifica delibera regionale è stato avviato un percorso AFA per la fibromialgia. Il protocollo di esercizi con modalità a terra o in acqua, è elaborato da un gruppo di specialisti aziendali: reumatologo, fisiatra, algologo, fisioterapista. La persona con diagnosi di fibromialgia, inviata dal reumatologo, fisiatra, algologo, fisioterapista, MMG accede direttamente alla palestra o piscina dove si svolgono i corsi AFA dedicati. Per questa attività è richiesta a carico dei partecipanti una quota di € 2,50 per AFA in palestra e di € 4.00 per AFA in piscina, oltre una minima quota annuale per l’assicurazione.

L’elenco dei corsi è disponibile sui siti web delle SdS o presso i presidi aziendali. A questo link le modalità di accesso: https://www.uslcentro.toscana.it/index.php/servizi-e-attivita/riabilitazione/625-l-attivita-fisica-adattata/11979-modalita-di-accesso-per-ogni-nucleo-operativo-zonale

Redazione Nove da Firenze