“Aspettando il Toscana Pride”: una staffetta di eventi in attesa della parata a Siena

Dal 7 al 13 maggio: gli appuntamenti a Siena, Firenze e Arezzo. Presentazioni di libri, rassegne cinematografiche, performance, incontri-dibattiti, mostre, laboratori, eventi sportivi per sensibilizzare e informare sui temi LGBTQIA+*


Prosegue con successo il calendario di appuntamenti “Aspettando il Toscana Pride”. In tutte le città toscane sono previste: presentazioni di libri, rassegne cinematografiche, performance teatrali, incontri-dibattiti, mostre, laboratori di informazione e formazione ed eventi sportivi che hanno lo scopo di sensibilizzare sui temi dell’orientamento sesso-affettivo e dell’identità di genere e conoscere meglio i contenuti del documento politico del Toscana Pride in attesa della grande parata che si terrà a Siena il 16 giugno.

Ecco nel dettaglio tutti gli appuntamenti della settimana dal 7 al 13 maggio, città per città.

SIENA. Lunedì 7 maggio alle 16.30 presso l’Aula Magna del Polo scientifico universitario di San Miniato si terrà l’incontro “I Love Safe Sex” promosso dalla rete degli studenti Cravos, Link, SiiStudente e Piazza del Campus, in collaborazione con il Movimento Pansessuale Arcigay Siena. L’iniziativa patrocinata dall’Università degli Studi di Siena approfondirà il tema delle infezioni sessualmente trasmissibili in un’ottica di informazione e prevenzione, ma più in generale, affronterà il tema del benessere e della salute delle persone LGBTQIA+* e la loro accoglienza nei luoghi di cura. Interverranno il prof. Andrea De Luca, Responsabile U.O.C Malattie Infettive ed Epatologia – Policlinico Le Scotte e la prof.ssa Roberta Bilenchi S.S Venereologia U.O.C. Dermatologia – Policlinico Le Scotte. Mercoledì 9 maggio alle 20.30 presso il Caffè La Piazzetta si terrà l’incontro “Se Mr Leather Italia è il mio babbo gay” con Fabrizio Paoletti Mr Leather Italia 2017. Nell’occasione sarà presentata la campagna di fundraising e visibilità dei padri della comunità gay leather. Un progetto che mira a combattere lo stigma che di cui soffrono le minoranze basate sulla differenza sessuale che si vedono giudicate per le modalità in cui vivono la loro sessualità e le relazioni fra adulti, modalità che non tolgono niente al ruolo e alle funzioni di essere padri e in generale genitori.

FIRENZE. Martedì 8 maggio alle 20.45 presso Ireos si terrà un’assemblea cittadina aperta a tutte le realtà cittadine e a chiunque voglia conoscere, aiutare e sostenere il percorso del Toscana Pride. L’incontro è organizzato dalle realtà associative fiorentine facenti parte del Comitato Toscana Pride. Mercoledì 9 maggio alle 18.30 presso Ireos si terrà la presentazione del libro: “L’aurora delle Trans Cattive. Storie, sguardi e vissuti della mia generazione transgender” di Porpora Marcasciano (Edizioni Alegre). Dialogano con l’autrice, Barbara Caponi Presidente di Ireos, Nerina Milletti storica del lesbismo e Giorgio Cuccio, attivista free-lance. Abbracciando un periodo di circa quarant’anni e i suoi profondi cambiamenti socio-politici, Porpora traccia la propria genealogia trans aggiungendo tasselli essenziali alla ricostruzione storica di una cultura spesso relegata al margine. E lo fa da protagonista del percorso collettivo, ancora privo di una lettura condivisa, di chi si è posto consapevolmente nello spazio di confine tra i generi.

AREZZO. Domenica 13 maggio alle 13.00 presso il circolo Arci “C.A.S. Villa Severi” si terrà il Pranzo Arcobaleno a sostegno del Toscana Pride organizzato da “Chimera Arcobaleno” Arcigay Arezzo (Prenotazione obbligatoria entro il 10 maggio, attraverso la mail arcigay.arezzo@gmail.com oppure via cell. 339.5016941).

Per aderire al Toscana Pride, le associazioni, i gruppi e le realtà organizzate, possono scrivere a: adesioni@toscanapride.eu.

È possibile sostenere l’evento tramite bonifico sul conto corrente IT62 W033 5901 6001 0000 0142 545 (Banca Prossima). Intestato a: Toscana Pride.

Redazione Nove da Firenze