Arresti dei genitori di Renzi: le reazioni della politica

La sera dell'"assoluzione web" del Ministro dell'Interno, l'attenzione si sposta a Rignano sull'Arno per i domiciliari a due settantenni. Renzi, "Sono impaziente di assistere al processo". Salvini: "Niente da festeggiare". La solidarietà unanime dai parlamentari del Partito democratico


(DIRE) Roma, 18 feb. - "Sono costretto ad annullare la presentazione del libro a Torino per una grave vicenda personale. Da circa un'ora mio padre e mia madre sono ai domiciliari. Ho molta fiducia nella giustizia italiana e penso che tutti i cittadini siano uguali davanti alla Legge". Lo scrive su facebook Matteo Renzi. Dunque, prosegue Renzi, "sono impaziente di assistere al processo. Perche' chi ha letto le carte mi garantisce di non aver mai visto un provvedimento cosi' assurdo e sproporzionato. Mai. Adesso chi crede nella giustizia aspetta le sentenze. Io credo nella giustizia italiana e lo dico oggi, con rispetto profondo, da servitore dello stato. Arriveranno le sentenze e vedremo se questi due cittadini settantenni, incensurati, sono davvero i pericolosi criminali che meritano - oggi, casualmente proprio oggi - questo provvedimento. Arriveranno le sentenze e misureremo la credibilita' delle accuse. Arriveranno le sentenze e vedremo chi e' colpevole e chi no". "Da rappresentante delle Istituzioni difendo lo Stato di diritto e chiedo a tutti di credere nella giustizia", aggiunge. "Chi ha letto le carte dice che di questa storia si parlera' a lungo e che siamo davanti a una decisione assurda. Io non ho letto le carte, aspetto le sentenze. So pero' cio' che hanno fatto in questi anni alla mia famiglia. E mi basta per dire che non accetteremo nessun processo nelle piazze o sul web. I miei genitori si difenderanno in aula, come tutti i cittadini. Io continuero' a combattere per questo Paese, forte della mia onesta'. Forte delle mie idee. Forte dell'affetto di tanta gente che sa perfettamente che cosa sta accadendo".

 L'arresto dei genitori di Renzi? "Niente da festeggiare". Cosi' il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini sulla notizia degli arresti domiciliari per i genitori di Matteo Renzi.

"La mia totale solidarieta' e vicinanza a Matteo Renzi. La giustizia fara' il suo corso". Lo scrive su twitter Andrea Marcucci, capogruppo Pd al senato.

"Chi pensa che il M5S faccia festa per gli arresti dei genitori di un ex presidente del consiglio si sbaglia di grosso. È sempre triste dover commentare presunte illegalita'. Il primo pensiero e' sempre per le forze dell'ordine che fanno un gran lavoro per portare a termine indagini cosi' complicate". Lo scrive su facebook il sottosegretario Carlo Sibilia.

"Solidarieta' e un abbraccio a Matteo Renzi". Lo scrive su twitter Matteo Orfini (Pd).

"I figli non devono mai pagare le colpe dei padri: Matteo Renzi ha fatto danni per la nostra amata Italia e i cittadini si sono gia' espressi su di lui. Sui genitori la giustizia fara' il suo corso". Lo scrive su facebook il sottosegretario Stefano Buffagni (M5s).

"Le parole di Matteo Renzi che, pur davanti a un provvedimento ritenuto stupefacente, ha affermato di credere nella giustizia gli fanno onore. Spero che faranno capire a tutti, anche ai piu' critici, lo spessore personale e morale dell'ex Presidente del Consiglio". Lo dice Pier Ferdinando Casini.

"Su temi come questo bisogna aspettare che la magistratura faccia il suo corso. Noi abbiamo denunciato piu' volte e forse anche per primi, cose che non tornavano nella gestione di alcune vicende da parte della famiglia Renzi. Lo abbiamo fatto quando Renzi era 'potente' semplicemente per amore di verita'. Dopodiche' vediamo quello che dice la magistratura". Lo ha detto nel corso di Tg2 post su RaiDue il presidente di fratelli d'Italia Giorgia Meloni.

"Sono vicino a Matteo Renzi in questo momento difficile e doloroso e sono come sempre fiducioso che la giustizia fara' il suo corso". Lo dice Maurizio Martina (Pd).

"Solidarieta' e vicinanza a Matteo Renzi. Assolutamente comprensibile il suo dispiacere umano che rende ancora piu' apprezzabili le sue parole di fiducia nella giustizia e l'attesa che sia il processo a fare chiarezza". Lo scrive su twitter Antonello Giacomelli (Pd).

"Matteo Renzi noi ti conosciamo e sappiamo che neanche questa ti fermera'. E noi non ci spostiamo di un millimetro dalla tua strada perche' sappiamo che e' quella giusta". Lo scrive su twitter Roberto Giachetti (Pd).

"Con te Matteo Renzi sempre. Anzi, sempre di piu'. La verita' arriva, dobbiamo avere la pazienza di aspettarla. Andiamo avanti a testa alta, senza paura". Lo scrive su twitter la deputata Pd Alessia Morani.

"E' normale che alle otto di sera, nelle ore in cui il Governo rischia di cadere, si proceda ad arrestare i genitori dell'ex premier (principale leader di opposizione), settantenni incensurati, per vicende che risalirebbero ad alcuni anni fa? Che giustizia e'? Forza Matteo Renzi". Lo scrive su twitter Michele Anzaldi (Pd).

"Fiducia nella giustizia e garantista sempre. Sono vicino umanamente a Matteo Renzi". Lo scrive in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

"Vicina a te Matteo Renzi e alla tua famiglia. A testa alta sempre". Lo scrive su twitter Simona Malpezzi (Pd).

"Aspettiamo con fiducia il corso della giustizia, che per tutti prevede che siano i tribunali a emettere le sentenze. Comunque, un provvedimento di carcerazione preventiva per bancarotta a carico di due settantenni incensurati e' una cosa che non ricordo di aver mai visto". Lo scrive su Facebook Ettore Rosato, vice-presidente della Camera, a proposito degli arresti domiciliari genitori di Matteo Renzi. "E dire che le polemiche quotidiane sono perche' in carcere non ci va nessuno", conclude.

"Tutta la mia vicinanza umana a Matteo Renzi. Piena fiducia nella giustizia che fara' il suo lavoro. Nel frattempo no all'uso strumentale dei fatti per infangare una persona che fa politica". Cosi' su twitter, l'eurodeputata del Pd, Simona Bonafe'.

"Nervi saldi, fiducia nella Magistratura e solidarieta' a Matteo Renzi". Lo scrive su twitter Paolo Gentiloni.

"Massimo fiducia e rispetto nel lavoro della magistratura, ma piena vicinanza umana a Matteo Renzi". Lo scrive in una nota l'europarlamentare del Pd, Enrico Gasbarra.

"Continuo a credere nella giustizia, nonostante tutto. Ma credo ancora piu' di prima che questo Paese abbia bisogno del coraggio di Matteo Renzi. Noi continueremo la nostra battaglia, sempre dalla stessa parte siamo tutti Matteo Renzi". Lo scrive su twitter Maria Elena Boschi.

"Sono sinceramente vicino a Matteo Renzi per quello che e' successo oggi e che coinvolge pesantemente i suoi affetti. Come sempre, sono rispettoso dell'azione della Magistratura e, come sempre, rimarro' garantista per tutti, tanto di piu' in questo caso". Lo scrive su twitter il deputato Pd Emanuele Fiano. (Vid/ Dire)

Redazione Nove da Firenze