Anche a Firenze effetti del maltempo sui fiumi

Secondo livello superato da Ombrone Pistoiese e Sieve a Dicomano, sfiorato dal Bisenzio. Frana a San Casciano in Val di Pesa. Chiuso il ponte della Zambra a Barberino. Fratini (delegato alla Protezione civile): "Situazione sotto controllo, ma da monitorare. Segnalazione di frane e alberi e rami caduti"


La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana segnala che durante la notte sono piovuti sul territorio fino a 40/50 mm di pioggia. "Questo - spiega Massimo Fratini, consigliere della Metrocittà delegato alla Protezione civile - ha comportato un nuovo aumento dei livelli dei corsi d'acqua, con il secondo livello superato da Ombrone Pistoiese e Sieve a Dicomano, mentre è stato sfiorato dal Bisenzio. Tuttavia, al momento le precipitazioni sono in forte attenuazione e comunque la parte principale della perturbazione è passata".

Si verificherà un aumento, prevedibile, dei livelli idrometrici dell'Arno che agli Uffizi e a Rosano ha superato il I livello di guardia. La situazione non desta preoccupazione "ma va monitorata". A causa del maltempo si sono verificate frane diffuse, con segnalazioni di alberi e rami a terra soprattutto nella zona empolese.
Appozzamenti a Scandicci. Caduto un palo della Telecom (linea secondaria) vicino al cantiere per la passerella di San Donnino fenomeni erosivi sugli argini del Vingone. Vigili del fuoco al lavoro su un tetto a Vingone.

Rignano sull'Arno due squadre VAB e quella della Polizia Municipale impegnate sul territorio stanno monitorando il livello dell'Arno e quelli dei reticoli minori. La Protezione Civile sta verificando le segnalazioni durante l'allerta meteo in corso. Nel corso della mattinata è stato limitato provvisoriamente l'accesso alla strada di Moriano (altezza Lago dei Pioppi) dall'SP89.

Le abbondanti piogge a San Casciano in Valdipesa hanno causato smottamenti, frane e cadute di alberi in diverse località. Al lavoro dalle ore 6, volontari della Protezione civile di Mercatale e San Casciano e della Racchetta si sono attivati per rimuovere tutte le piante crollate in via Luiano, in via Malafrasca e nella frazione di Chiesanuova. La situazione più critica è quella di via Empolese, dove a causa del crollo di una porzione di muro che costeggia la viabilità, in corrispondenza di Villa San Martino, il transito è possibile a senso unico alternato. Il vortice di maltempo, ultima domenica prima di Natale, ha colpito la Toscana, dove la Protezione civile ha diramato l’allerta meteo con Codice Arancione, portando raffiche di temporali, nubifragi e vento forte. "Si raccomanda di fare la massima attenzione e usare prudenza alla guida - dichiara l'assessore alla Protezione civile Consuelo Cavallini - le abbondanti precipitazioni delle ultime ore hanno reso le strade scivolose, continuiamo a monitorare il territorio con le squadre dei volontari".

Barberino Tavarnelle ripristinate e sotto controllo le situazioni in cui si sono verificate cadute di alberi ed in particolare in via Zambra, strada Chiano, località Chiostrini e Strada Provinciale 101. Sono state segnalate le criticità legate ai pali della Telecom nelle località Noce e Monsanto. Per quanto riguarda i guasti all’illuminazione pubblica sono in via di risoluzione ed entro stasera saranno risolti i problemi che si sono verificati a San Filippo. A causa delle precipitazioni abbondanti il Comune ha deciso di chiudere al transito il ponte località Zambra – Cusona. Il torrente Elsa è sotto monitoraggio, non si sono verificate particolari criticità nel bacino idrico. Al lavoro da questa mattina ci sono il sindaco David Baroncelli, l’assessore ai Lavori Pubblici Roberto Fontani e i dipendenti comunali, Loris Agresti, responsabile della Protezione civile, Giovanni Nadorini, tecnico reperibile, e gli agenti della Polizia locale dell’Unione comunale del Chianti fiorentino.

Redazione Nove da Firenze