Rubrica — L'Amministratore Risponde

Alveari ed api: possibili conseguenze in caso di mancato intervento

Un lettore segnala la presenza di insetti sulla proprietà privata


Gentile Amministratore,

 ho un appartamento al secondo piano ed in una intercapedine alta circa 10 metri c'è un alveare presente già da qualche anno. Sino ad ora non ha dato fastidio a nessuno.
In questi giorni però, una vicina ha segnalato la presenza di api che le darebbero fastidio. Il fatto che si trovino sulla mia proprietà attribuisce a me il costo di un possibile intervento?
Chiedo inoltre, se non mi attivassi per la rimozione dell'alveare e nel frattempo le api dovessero pungere la vicina, potrei essere ritenuto responsabile? Tengo a precisare che il vicino più prossimo si trova ad almeno 30 metri di distanza.


Caro condomino,

Consiglio vivamente, in caso di emergenza, di allertare i Vigili del Fuoco per un intervento mirato e risolutivo.
Venendo alla richiesta specifica sui danni cagionati a terzi da parte degli insetti che abitano l'alveare: nel caso di una puntura, da non sottovalutare vista la pericolosità soprattutto per i soggetti allergici, se ci fosse un nesso causale tra le api e l'alveare che lei segnala, allora potrebbe essere ritenuto responsabile. 

L'Amministratore Risponde — rubrica a cura di Marco Suisola

Marco Suisola

Marco Suisola — Rag. Marco Suisola, svolge l’attività di amministratore di condominio a livello professionale dal 1999. Associato alla Federazione Nazionale Amministratori fino al 2015, diventa socio fondatore della Confartamministratori. Attualmente nel CdA ricopre il ruolo di Tesoriere. Svolge con regolarità l’aggiornamento professionale previsto per normativa dalla legge 140/201414. Ha la qualifica di Revisore condominiale, Consulente tecnico di ufficio in ambito condominiale ed una formazione in diritto condominiale presso l’Università di Firenze. Sta frequentando l'Università per conseguire la laurea come esperto giuridico immobiliare.

E-mail: nove@nove.firenze.it