Rubrica — Spettacolo

Agosto scalda il teatro d'estate

Fabrizio De André e il 1968 in uno spettacolo al piazzale Michelangelo. XXIII edizione del festival Multiscena a Vinci. Alessandro Benvenuti al Chianti Festival. Rocco Papaleo al Castello di Monteriggioni. Cavalleria Rusticana a Casole


Teatro e letteratura si fondono al Flower al Piazzale, lo spazio estivo affacciato sulla città, all’ombra del David di Michelangelo. Lunedì 30 luglio terzo e ultimo appuntamento con Gran Teatro Michelangelo, ciclo di spettacoli a cura del Teatro della Toscana: i Nuovi del Niccolini, giovane compagnia che gestisce l’omonimo teatro di Firenze, porta in scena Fabrizio De André, partendo da uno dei suoi capolavori, “Storia di un impiegato”, e dal rapporto che questo disco ha con il 1968. La popolarità di De André tra i giovani ha spinto i Nuovi a indagare sul perché di questo filo rosso intergenerazionale che non si spezza. Lo spettacolo vede la partecipazione straordinaria di Riccardo Ventrella, già direttore dell’Estate Fiorentina in passato, nella sua veste altrettanto nota di cantante. Lo spettacolo ha inizio alle ore 21. Ingresso libero.

23^ edizione del Festival Multiscena, con un cartellone di stelle che illumineranno le notti vinciane. Saranno tre serate da ricordare quelle del festival estivo più atteso dell’anno: venerdì 3 agosto a Vitolini, in piazza della Chiesa, le attrici Katia Beni e Anna Meacci presentano il loro “The Best of”; sabato 4 a Spicchio, nel parco dei Mille, Gene Gnocchi proporrà “Sconcerto rock”. In un primo momento era stato annunciato un altro spettacolo, “Il procacciatore”, ma per motivi organizzativi della compagnia è stato sostituito. Infine martedì 7 agosto, in piazza del Castello a Vinci, un evento straordinario: il concerto di Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Mangalavite che presenteranno “Parientes”, il loro ultimo album. Viene riproposta la vincente e collaudata formula itinerante e quindi Multiscena sarà “disseminato” fra Vitolini, Spicchio e il borgo alto di Vinci. Gli spettacoli avranno inizio alle 22.00 e, come da tradizione, saranno a ingresso gratuito.

Giunge alle battute finali il Chianti Festival, la rassegna estiva itinerante che unisce arte e cultura popolare. Martedì 31 luglio l’ultima tappa a Castellina in Chianti vedrà protagonista Alessandro Benvenuti con lo spettacolo ‘Un comico fatto di sangue’, scritto e diretto da Benvenuti con la partecipazione drammaturgica di Chiara Grazzini. Alle ore 21.30, in Piazza del Comune, l’autore toscano e la sua compagna di vita metteranno in scena una commedia in cinque atti rapidi e incisivi, dedicati ai rapporti tra i membri di una famiglia. Evoluzione di un precedente lavoro scritto a quattro mani con Ugo Chiti, (Comici fatti di sangue), questo nuovo spettacolo di Alessandro Benvenuti racconta con un monologo dieci anni della storia di una famiglia composta da un marito, una moglie, due figlie e qualche animale. Dal 2005 al 2015, il tempo scorre e i rapporti si fanno sempre più tesi fino a degenerare. E più i fatti vanno avanti e vengono raccontati, più diventano divertenti per chi li ascolta.

Canzoni, racconti poetici, monologhi e gag surreali sono il tessuto che unisce e compone la trama dello spettacolo che Rocco Papaleo porterà in scena al Castello di Monteriggioni. Mercoledì 1° agosto, alle ore 21.30, l’attore e regista lucano salirà sul palco con una band composta da Arturo Valiante, al pianoforte; Guerino Rondolone, al contrabbasso; Davide Savarese, alla batteria e percussioni, e Giorgio Tebaldi al trombone. La performance accompagnerà il pubblico in un viaggio straordinario tra parole e musica con l’obiettivo di creare un teatro “a portata di mano”, capace di divertire e al tempo stesso emozionare. Uno show come un diario da sfogliare a caso, fatto di pensieri sparsi, brevi annotazioni e rime lasciate in sospeso che si fanno parole in musica, in un riuscito esperimento di teatro-canzone, con un occhio a Gaber e una alla Basilicata.

Torna a Casole d’Elsa il tanto atteso appuntamento con l’Opera in Piazza; quest’anno verrà messa in scena la Cavalleria Rusticanaopera in atto unico di Pietro Mascagni, tratto dalla novella omonima di Giovanni Verga. La rappresentazione che si svolgerà il 09 agosto 2018 in piazza della Libertà alle ore 21:00 circa, avrà fra i protagonisti e quale direttore artistico il soprano senese Cristina Ferri che interpreterà il ruolo di Santuzza; il soprano sarà affiancata da nomi prestigiosi come il tenore veneto Joacopo Pesiri nel ruolo di Turiddu, il baritono anch’esso veneto Carlo Morini nel ruolo di compare Alfio, il soprano senese Laura Scapecchi nel ruolo di Lola ed infine la soprano toscana Lina Botti nel ruolo di mamma Lucia. La regia è affidata a Franco Zappalà. Parteciperanno allo spettacolo anche il Coro di Livorno con il maestro accompagnatore Guglielo Pianigiani e l’Orchestra Toscana Nuova Europa con direttore d’orchestra Vito Lo Re. La produzione è di Palermo in Opera Teatro Franco Zappalà srls. Biglietti dei settori 1 e 2: 25.00 €; settori 3 e 4: 20,00€.

Redazione Nove da Firenze