Aeroporti toscani, la Regione chiede maggiore chiarezza

Galletti e Noferi (M5S): “Unanimità per la mozione che mette ordine nel dibattito in atto sul sistema aeroportuale”


Firenze, 27 gennaio 2021 - “Sono soddisfatta per il voto unanime a questa mozione, che impegna il Consiglio regionale e le commissioni competenti a mettere ordine nell’acceso dibattito in corso sul sistema aeroportuale toscano.”

Così Irene Galletti, Presidente del Gruppo Movimento 5 Stelle Toscana e Silvia Noferi, Consigliera Regionale, commentano l’esito favorevole della loro mozione.
“L’attuale situazione di grave difficoltà vissuta dal sistema aeroportuale, in ragione dell’emergenza Covid e delle inevitabili ricadute economiche ed occupazionali, ha riattivato un sempre più aspro confronto tra le parti coinvolte. L’interruzione dei rapporti istituzionali tra Toscana Aeroporti e il Comune di Pisa, ad esempio, o il rimpallo di responsabilità tra il sindaco leghista, Michele Conti, e l’ex sindaco dem, Marco Filippeschi, in merito ai conti in rosso del Pisa Mover.”


“Per superare questa perenne conflittualità serviva una sede di confronto, aperta e autorevole, e questo luogo naturale è il Consiglio Regionale. Sarà questo il luogo concordato con tutte le altre forze politiche, per trovare quella sintesi, ora più che mai, necessaria.

“L’impegno che si assume il Consiglio regionale con l’approvazione di questo atto è quello di superare tale carenza con una più attenta regia a coordinamento dei lavori delle commissioni permanenti. Una nuova modalità di lavoro per evitare le inutili sovrapposizioni di competenze del passato e favorire le audizioni dei portatori di interesse in presenza di tutta la parte politica, senza dispersione di informazioni e in maniera universale.

Sarà importante che anche i membri della Giunta e le società di gestione degli scali siano convocati in audizione, per riferire sulle loro intenzioni e sull’indirizzo politico e aziendale che intendono portare avanti.

Redazione Nove da Firenze