Motori, ''Coppa Italia'': Bonati (Aprilia) domina il round 3 della 125 sport


Dopo due giorni di prove all’insegna della massima variabilità (quando non del maltempo), il round 3 della Coppa Italia 125 Sport under 21 è stato illuminato dal sole. Le condizioni favorevoli hanno consentito a tutti i piloti di esprimersi al meglio – e infatti tutte e 12 le gare del programma allestito dal Moto Club Firenze con la collaborazione della Federazione Motociclistica Italiana sono risultate spettacolari e combattute – ed hanno anche richiamato un buon pubblico.
Il diciottenne spezzino Giovanni Bonati (Aprilia) si è imposto per distacco nella gara del torneo cadetto ed ora è secondo in classifica generale ad appena 5 punti dal capolista Daniele Aloisi, costretto al ritiro da un guasto meccanico. Sul podio con Bonati, che ha dominato fin dal via, sono saliti il sedicenne modenese Maxime Mestdagh, che nel finale è riuscito a guadagnare un leggero margine sul gruppo che ha lottato per tutti e 10 i giri, e il quattordicenne ferrarese Andrea Mantovani, che ha avuto la meglio nella rocambolesca volata finale. Pesantemente rallentato da un contatto in bagarre il poleman Luca Oppedisano.
Gare bellissime nella 3.a prova del monomarca Kawasaki: la formula Ninja 250 Junior Trophy ha visto prevalere il quindicenne calabrese Benito Tarantino che, di soli 44 millesimi, ha preceduto Lorenzo De Simone e, di poco più, Paolo Toccacieli e Gianfranco Cucco. Nel 600 Ninja Trophy ha vinto la wild card Danilo Marrancone (fuori classifica), insidiato fino all’ultimo metro dal fiorentino Marco Morreale, “scoppiato” fisicamente a causa della mancanza di allenamento. Duello all’arma bianca anche per il terzo posto con Michele De Luca che, per 6 millesimi!, ha avuto la meglio su Olmo Spigariol. Tarantino guida la classifica della 250 e Morreale quella della 600.
Spettacolo di alta qualità anche nel Ducati Desmo Challenge, ugualmente giunto alla 3.a tappa stagionale. Nella Protwins Valter Bartolini, wild card, ha avuto fin dalla partenza in Alex Valia un avversario irriducibile; negli ultimi due giri anche Cristiano Franco si è aggiunto al gruppetto in lotta per il successo ma l’esperto imolese è riuscito a conservare la prima posizione davanti al rimontante Franco (leader della classifica) ed a Valia, considerato invece il grande favorito. Nella Superstock Matteo Colombo è riuscito a piegare la resistenza di Peter Ennemoser, poi finito terzo e piegato nel finale anche da uno stoico Roberto Rozza, ancora convalescente (e costretto ad usare le stampelle) per la tripla frattura alla caviglia sinistra del 23 maggio a Vallelunga; Rozza rimane in testa alla classifica su Colombo. Nella Superbike, infine, vittoria per il laziale (romagnolo d’adozione) Luigi Tondo al termine di un bellissimo duello con Giorgio Cantalupo, 2°, mentre Boccelli, all’ultima tornata, ha avuto la meglio su Marco Caspon e su Letizia Marchetti, splendida protagonista, salita in bagarre anche fino al 2° posto.
Nelle altre gare della giornata si sono registrate le vittorie di Alessio Velini (Yamaha), nella classe 600 Aperta Trofeo Ghiselli; Giacomo Lucchetti (Aprilia) nella 250 GP, Trofeo Tordis National Cup; Raffaele Filice (Yamaha) nella 600 Stock, Alessandro Torcolacci (Triumph) nella 600 Aperta e Paolo Blora (Ducati) nella Open, queste ultime 3 categorie appartenenti alla Premier Cup. Il challenge organizzato dalla Promoracing, dopo 3 prove, vede in testa alle rispettive graduatorie Lorenzo Desci (600 Stock), Guglielmo Tarizzo (600 Aperta) e Di Giannicola (Open).
Quarto round della Coppa Italia 125 Sport under 21 il 2 agosto a Franciacorta.

Redazione Nove da Firenze